Il Consiglio dei Ministri, questa mattina ha dato disco verde al decreto legge cosiddetto terremoto. Il provvedimento, si rifa’ al dover necessariamente fronteggiare i problemi causati dal cataclisma che il 24 agosto ha colpito il centro Italia.

Per non restare impreparati riguardo all’immediato avvio dei lavori per la ricostruzione, il decreto approvato dal Governo ha deliberato di stanziare 200 milioni e l’applicazione di ulteriori provvedimenti fino a toccare quota 300 milioni.

Il sottosegretario De Vincenti, presente a Palazzo Chigi ha sottolineato che: “per la ricostruzione verrà messa in campo una cifra notevolmente più consistente, le stime la indicano vicina ai 3,5 miliardi per edifici privati e un miliardo per quelli pubblici. Si tratta, di risorse che gia’ abbiamo previsto di dover inserire nella legge di bilancio che approveremo sabato prossimo e di cui nel decreto si fa un ovvio cenno”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO