Durante 14 diverse operazioni di soccorso in mare, quest’oggi oltre 1400 migranti sono stati tratti in salvo. Teatro della missione umanitaria, il Mediterraneo Centrale. Le fasi dell’attivita’ di salvataggio, sono state coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

I cittadini stranieri, hanno tentato la ormai consueta traversata sfidando la sorte ed il destino, a bordo di 13 gommoni ed una piccola imbarcazione. Alle azioni svoltesi nel Canale di Sicilia, per garantire l’assistenza ai nuovi arrivati, hanno preso parte la nave Gregoretti della Guardia costiera, una unità navale del dispositivo EUnavforMed ed i mezzi a supporto delle Organizzazioni Non Governative: Moas, Boat Refugee Foundation, Msf e Sea Watch.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO