La trasmissione “Fuori Roma”, condotta da Concita De Gregorio il lunedi sera su Rai 3, andata in onda ieri, non ha mancato di far alimentare un dibattito sulla correttezza delle affermazioni fatte nella puntata, tra gli intervistati il sindaco di Messina Renato Accorinti, il suo sfidante alle amministrative del 2013, Felice Calabrò e l’ingegner Vincenzo Franza.

A dire la sua Tania Poguisch da sempre impegnata nel sociale, che sottolinea: “qualcuno ha narrato a Concita De Gregorio, quello che ha voluto raccontare su Messina. A parte l’importante esperienza del Birrificio Messina, tutta quella musica angosciante sul panorama delle baracche e il legame mafia politica come se fosse concentrato li e non nei luoghi di un potere che in tutto il paese è insinuato e nessuna parola su quel piano di riequilibrio che rafforzerà i forti contro i deboli”.

La Poguisch, continua e conclude: “la questione delle baracche di Giostra sorvolata con le riprese e declinata con la presenza mafiosa, senza che si spiegasse sociologicamente il perché della presenza delle baracche a Messina dal 1908 e una parte di Movimento (CMDB) a Messina sempre tenuto fuori da ragionamenti politici che non siano quei mantra che girano sempre intorno alle stesse persone. Credo, che bisognerà scrivere alla giornalista per dirle che è stata imbeccata in una direzione univoca, mentre a Messina c’è anche altro di molto interessante da ascoltare”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO