Durante questo fine settimana, i carabinieri della Compagnia di Taormina hanno ulteriormente intensificato il controllo del territorio, indirizzando l’attività alla prevenzione di quei reati che maggiormente creano nocumento alla popolazione locale, turbandone la tranquillità.

Diverse decine, sono state le persone e i mezzi controllati. Ed è proprio nel contesto di tali controlli, che nella cittadina di Giardini Naxos i militari hanno arrestato un 25enne di origini catanesi per detenzione ai fini di spaccio di marijuana.

Il giovane, veniva sorpreso poco dopo aver ceduto sostanza stupefacente a un acquirente. Nel corso delle successive operazioni di polizia giudiziaria i militari hanno potuto rinvenire diverse dosi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale di confezionamento, ogni cosa e’ stata posta in stato di sequestro.

Avendo valutato l’episodio accaduto al loro cospetto, i militari hanno dichiarato il soggetto in stato d’arresto, trasferendolo presso le camere di sicurezza della Stazione di Giardini Naxos in attesa del giudizio di convalida innanzi alla competente Autorita’ Giudiziaria.

Un ulteriore accadimento, si e’ avuto ancora nel centro jonico, gli appartenenti alla benemerita operanti presso la locale Stazione carabinieri hanno poi deferito in stato di libertà un 56enne albanese per ricettazione. L’uomo, infatti, veniva trovato in possesso di un telefono cellulare risultato rubato ad una donna residente a Ramacca (CT).

A Motta Camastra, quindi, i carabinieri della Stazione di Francavilla di Sicilia hanno arrestato un cittadino italiano per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale. Il soggetto in questione, notato dai militari poiché si aggirava con fare sospetto, alla richiesta di esibizione dei documenti personali andava in escandescenze, strattonando gli appartenenti alle Forze dell’Ordine. Subito bloccato, è stato tratto in arresto.

Andava invece in giro con un ascia di grosse dimensioni senza giustificato motivo, il 33enne controllato a bordo del proprio motocarro a Francavilla di Sicilia dai carabinieri della locale Stazione. Gli operatori, dopo aver proceduto al controllo di un motocarro sequestravano un’ascia di grosse dimensione ed un cutter con lama della lunghezza di diversi centimetri poiché detenuta senza un giustificato motivo.

Per il fermato, è scattata la denuncia per porto ingiustificato di armi e oggetti idonei ad offendere. Non sono mancati, infine, i controlli agli esercizi commerciali e locali pubblici. In tale ambito, a Letojanni, in modo particolare, l’Aliquota carabinieri della Stazione del luogo, rappresentata dai propri componenti, ha deferito in stato di libertà un 54enne per furto aggravato di energia elettrica.

Il responsabile dei fatti, e’ titolare di un esercizio commerciale. Aveva pero’ manomesso, il contatore di energia elettrica. Inoltre sono stati segnalati al prefetto di Messina, diversi giovani assuntori, sorpresi in possesso di stupefacenti dalle pattuglie in abiti civili operanti su tutto il territorio di competenza.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO