Davide sul proprio profilo facebook, ha deciso di pubblicare una lettera di saluto al padre, Massimo Dal Pos, morto prematuramente a 46 anni, a causa di un male (cancro ai polmoni) incurabile. I medici sette mesi fa, avevano proposto a Massimo una cura alternativa, all’avanguardia, ma il male ha avuto la meglio e fra sabato e domenica scorsi e’ morto.

L’uomo, era un tecnico che lavorava presso il negozio di elettrodomestici situato sulla strada della Stazione di Treviso, risiedeva a Sarano di Santa Lucia (Tv), e’ deceduto al nosocomio di Conegliano, oltre Davide lascia la moglie Ornella e la figlia Sara.

Davide, al genitore scrive: “a te che sei stato il papà migliore del mondo, che con sacrificio e umiltà mi hai fatto diventare quello che sono adesso. Ultimamente qualsiasi cosa c’era da fare me la delegavi sempre, come dovessi mettermi a conoscenza di tutto prima di andartene”.

“Questi ultimi 7 mesi, da quando abbiamo scoperto la malattia nessuno si è mai tirato indietro, te compreso, ci abbiamo provato con tutte le nostre forze e possibilità. Sapevamo sin da subito che la cosa era poco fattibile, ma come fai a non crederci?! Oggi dopo questo lungo calvario mi sento felice e rasserenato, perché finalmente tu hai smesso di soffrire e noi anche”.

“E non lo scorderò mai dalla testa quando qualche giorno fa, in un tuo momento di difficoltà, mi hai detto: -Davide adesso prendi in mano te la situazione qui a casa- e così farò, mi sento pronto per farlo anche se non avrei voluto, per questo motivo, ma va bene così”.

Il ragazzo, conclude: “sei, lo sarai e lo sei sempre stato una persona buona, umile, felice e un esempio per tutti quelli che ti hanno conosciuto. Ora qui a casa ci penso io, ma tu da lassù dammi sempre una mano”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO