Il Comune pensava di dover effettuare i lavori necessari, per il plesso della scuola Leopardi entro il 2 gennaio. Tempi pero’, che non sono sembrati idonei (per garantire la sicurezza dei piccoli studenti) all’Ispettorato del Lavoro che ha deciso di chiudere l’edificio.

Tutto questo, ha avuto come conseguenza il malcontento dei genitori degli alunni dell’Istituto comprensivo la cui sede principale e’ a Minissale. L’evidenza maggiore dei malumori, e’ stata la protesta di questa mattina a Palazzo Zanca.

Mamme e papa’ presenti, nel manifestare per chiedere soluzioni tanto idonee quanto immediate, si dicono contrari ai doppi turni presso l’Albino Luciani, che fra l’altro ospita gia’ la Ettore Castronovo.

Dicono infatti, che: “se si perseguisse questa strada, quasi certamente da temporanea, la situazione diverrebbe definitiva”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO