Novita’ allo storico complesso Casa nostra di Messina, dove il Comitato sorto per favorire il risanamento della zona ha posto in essere iniziative di valorizzazione per le imminenti festivita’ natalizie.

I promotori hanno addobbato un albero, piantato trent’anni fa, con migliaia di luci che vogliono ricordare le tante lacrime, versate dagli abitanti delle 13 palazzine abbandonate 24 anni fa dopo la frana.

Oggi queste palazzine, sono state demolite e l’albero di Natale incombe con le sue luci sul nascente Parco urbano, ma, perchè i mille cittadini di Casa nostra possano passare un felice Natale, occorre che venga erogata la luce, in presenza di un’impianto d’illuminazione già terminato.

Occorre fare scelte politiche di buon senso, che sostituiscano i vergognosi ritardi ultra decennali del mostro della burocrazia. Bisogna favorire quelle buone pratiche, che favoriscano la stipula dei contratti con le societa’ di erogazione di energia elettrica.

Per questo, in coincidenza con la Festa di Santa Lucia si e’ data luce all’albero presente fra le varie abitazioni del Comolesso.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO