Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Locri, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare, nei confronti di 4 persone, la cui esecuzione è stata adempiuta dai carabinieri della locale Compagnia. Due dei quattro destinatari del provvedimento giudiziario, sono cittadini di nazionalità romena, un uomo ed una donna resisi irreperibili, pertanto subito ricercati.

A carico di tutti si ipotizzano responsabilità, diversificate per ognuno, ovvero: sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Gli arrestati sono un 35enne già conosciuto dalle Forze dell’Ordine ed un 57enne entrambi residenti a Siderno. Avrebbero messo in atto, azioni per sfruttare delle giovani ragazze giunte dell’est Europa, nella nostra nazione, attratte da false promesse di un lavoro normale, per poi invece essere costrette a prostituirsi nelle vicinanze delle stazioni ferroviarie di: Siderno, Locri e Bovalino. Una accusa grave, viene avanzata nei confronti della rumena attualmente ricercata, questa è indagata inoltre per aver costretto una giovane connazionale ad interrompere la gravidanza, arrivata alla decima settimana. Con violenza e minacce, ha imposto la sua volontà.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO