I componenti della Segreteria Provinciale del sindacato I.S.A.Messina, Caterina De Maria e Giovanni Andronaco, coadiuvati dal responsabile dei servizi sociali in seno alla CISL Orazio Triglia, lanciano un messaggio di speranza al terzo settore costantemente dilaniato e penalizzato da una serie di problematiche ormai note a tutti.

Gli esponenti sindacali, quindi scrivono: “e’ un piccolo passo, ma significativo date le circostanze riguardo il pagamento delle fatture relative al servizio d’assistenza domiciliare ai portatori di handicap che rispetto ad altri comparti soffre in maniera esponenziale. Mensilmente infatti, i lavoratori sono costretti ad anticipare soldi di tasca propria per la funzionalità del servizio”.

“Da anni purtroppo, per avere uno stipendio ci ritroviamo ad espletare quelle mansioni che toccherebbero ai presidenti delle cooperative”.

“Questi ormai, restano unicamente in attesa di conoscere il n° di mandato per ritrovarsi i soldi in banca ed attendere il pagamento, conditio sine qua non, ove fosse mancante tutto cio’, si bloccherebbero le procedure che interessano le fatture a seguire”.

“Ma questa volta, anche per tali lavoratori sara’ Natale grazie all’impegno incessante profuso,  dal Dipartimento prima e dall’assessore al bilancio Luca Eller dopo, supportato dal costante monitoraggio dei segretari Andronaco (I.S.A.) e Triglia (CISL)”.

“Riteniamo che la collaborazione tra le organizzazioni sindacali, orientate al bene dei lavoratori sia la chiave vincente al fine di garantire una condizione migliore di serenità ad utenti ed operatori del settore”.

Andronaco, De Maria e Triglia terminano, volendo evidenziare: “nel frattempo continueremo a lavorare instancabilmente, per portare proposte ai tavoli di confronto e denunciare, laddove riscontreremo gravi anomalie che danneggiano il sociale”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO