A seguito dell’intimidazione, che il dottor Vito Di Giorgio (pubblico ministero in forza alla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Messina) ha dovuto subire proprio presso la sua abitazione, l’onorevole Gianpiero D’Alia della neonata formazione politica Centristi per l’Italia, in una nota afferma: “l’atto inquietante nei confronti del pm della Dda di Messina, Vito Di Giorgio, fa capire che nella città nello Stretto non si deve abbassare la guardia nella lotta alla criminalità. Di Giorgio in questi anni ha fatto un ottimo lavoro di contrasto ai clan messinesi.

L’esponente centrista, termina: “a lui va tutta la mia solidarietà, spero si faccia piena luce sull’accaduto, dopo aver scoperto le croci disegnate sulle porte dell’abitazione del pubblico ministero.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO