Malgrado le giornate di festa, non sono mancati gli interventi di giustizia attuati dalle Forze dell’Ordine, nel caso di specie gli appartenti alla Benemerita, rappresentati dai componenti del Comando provinciale di Messina afferenti alla Caserma di Giostra.

Un ragazzo 20enne, incensurato, è stato attenzionato per i movimenti sospetti, messi in atto nei pressi della sua abitazione, i quali non sono passati inosservati alla vista dei carabinieri. Dunque a ben vedere, i militari hanno proceduto ad una perquisizione, che ha dato esito positivo e corpo a quelli che prima erano solo sospetti.

Il giovane, per l’appunto, tentava di occultare su di se 3 dosi di marijuana, dell’altra in un divano ed un ulteriore quantitativo in un forno posto nella zona del ripostiglio. Complessivamente, sono stati rinvenuti circa 130 grammi di marijuana, oltre a 2 bilancini di precisione ed a materiale per il confezionamento, come carta stagnola e cellophane. Per il sospettato, è così scattato l’arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga. Per lui, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la misura cautelare dei domiciliari.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO