È un mese di gennaio molto intenso per il settore degli appalti nel territorio messinese: grazie ai servizi offerti da Appaltitalia, il giornale online dedicato a tutti i bandi emessi dalla pubblica amministrazione, abbiamo selezionato alcune delle opportunità più interessanti per le imprese che operano a supporto degli enti locali, che possono partecipare alle gare che elenchiamo di seguito.

Lavori all’Università. Iniziamo da un appalto pubblicato dalla Università degli Studi di Messina, destinato a selezionare un operatore per effettuare lavori di adeguamento alle  norme  di prevenzione incendi degli immobili universitari. In particolare, nel documento si legge che l’ateneo peloritano intende affidare l’incarico della progettazione antincendio finalizzato all’adeguamento alle norme di prevenzione incendi fino al conseguimento di tutte le attestazioni previste dalla normativa  vigente  degli  immobili universitari sprovvisti di C.P.I.; l’importo previsto è di 224.415,79 euro, mentre dal punto di vista tecnico le offerte vanno presentate entro il 31 gennaio e si procederà per l’assegnazione attraverso il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Arredi all’ateneo. La stessa Università, inoltre, sta procedendo per attivare un “accordo quadro per la fornitura e posa in opera di arredi e attrezzature comprensiva di servizi accessori e opzionali” che sono di necessità delle strutture didattiche, della durata di due anni e senza possibilità di rinnovo. In questo caso, il valore stimato è di 1.607.764,97 euro e si può presentare la propria offerta entro il 14 febbraio.

Lavori al complesso Zancle. Anche il Comune di Messina si dimostra attivo, e ha avviato la procedura relativa ai lavori di manutenzione straordinaria e di efficientamento energetico del complesso Zancle, nella zona Tremonti. Come specificato nell’avviso, tutti i soggetti in possesso dei requisiti richiesti possono presentare istanza di partecipazione da far pervenire entro e non oltre il giorno 25 gennaio; il quantitativo dell’appalto è pari a 1.721.334,67 euro.

Interventi sugli edifici. Nell’ambito della categoria “lavori” si inserisce anche la gara dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “Gaetano Martino” di Messina, relativa ai lavori per l’efficientamento del sistema di produzione e di distribuzione dei vettori energetici e dell’illuminazione pubblica degli edifici. Si tratta di un intervento molto vasto, da completare entro un anno solare, per il quale è stato stimato un quantitativo di 7.372.209,66 euro; la scadenza dei termini è fissata al 20 gennaio.

Forniture sanitarie. La stessa amministrazione sanitaria ha pubblicato anche una lettera invito per la fornitura annuale, in regime di somministrazione, di reagenti per il Centro di Riferimento Regionale di Diabetologia Pediatrica presso l’U.O.C. di Pediatria. In particolare, l’azienda invita chiunque sia interessato a voler presentare la propria migliore offerta, nei termini e alle condizioni previste, per un appalto il cui importo netto complessivo presunto è di 16.727,60 euro. L’offerta deve essere inviata entro il giorno 23 gennaio.

Servizio smaltimento rifiuti nella Valle del Mela. Il bando dal valore più cospicuo tra quelli attualmente in corso è probabilmente quello messo a punto dal Comune di San Filippo del Mela, capofila della associazione denominata ARO Valle del Mela, e destinato al servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati, compresi quelli assimilati, ed altri servizi di igiene pubblica all’interno dello stesso agglomerato. In particolare, si prevede l’affidamento di alcuni servizi di base, come spazzamento e diserbo/scerbamento stradale, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani, trasferimento agli impianti di destinazione finale o di trattamento, gestione delle strutture e logistica relativi alla fase della raccolta, lavaggio strade, lavaggio cassonetti e attrezzature a servizio della raccolta, nonché svuotamento dei cestelli gettacarte e raccolta dei Rifiuti Urbani Pericolosi nel territorio individuato. Il quantitativo di questo appalto è di 11.317.098,80 euro e l’aggiudicazione avverrà secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa tra quelle pervenute regolarmente entro il prossimo 25 gennaio.

 

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO