Il consigliere Santi Daniele Zuccarello, nel pomeriggio di ieri incontrando un gruppo di mamme della Scuola villa Lina, ha iniziato il proprio intervento volendo evidenziare l’enorme mole di rifiuti posta nelle immediate vicinanze dell’ingresso del plesso scolastico.  Inoltre, l’esponente consiliare precisa come già lo scorso anno in questo periodo di freddo, i riscaldamenti non funzionavano, non perchè i locali ne fossero sprovvisti, bensì in quanto il gasolio arrivava in ritardo. Ed anche nel 2017, la storia si ripete, i piccoli bambini sono lasciati all’addiaccio.

Ancora, è necessario far notare: “dal 2016, la Scuola è divisa in due parti, una agibile, l’altra no. I bambini, sono costretti a passare, compiendo una sorta di slalom fra le classiche strisce rosse e bianche di lavori in corso. La mensa, la palestra ed il teatro della struttura sono inagibili. I minori frequentano otto ore al giorno, con i genitori costretti a portargli da mangiare”.

Successivamente, alcune signore hanno preso la parola, sottolineando che: “sono la mamma di un bimbo che frequenta quì la 4^ elementare, ci sono tante cose che non vanno bene, la spazzatura come vedete, rende difficile il passaggio degli studenti che salgono e scendono a piedi”.

Ed infine, situazioni di non minore importanza sono: “le infiltrazioni di acqua all’interno, la mensa che non è attiva, che ci costringe ad una alimentazione sommaria per i nostri figli che solo con un panino per otto ore non possono stare. Sarebbe bene aggiustare la Scuola, far ripartire la mensa ed il teatro, questa è una situazione nella quale mancano le attività rivolte a chi viene ad imparare e formarsi nel proprio percorso scolastico”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO