L’ASPETTO ESTETICO NON È L’UNICA FONTE DI PREOCCUPAZIONE PER I CAPELLI DELLE DONNE: NEGLI ULTIMI ANNI SONO INFATTI IN AUMENTO I FATTORI CHE RISCHIANO DI PROVOCARE LA CADUTA O IL DIRADAMENTO DELLE CHIOME, E NON SEMPRE È FACILE CAPIRNE LE ORIGINI E I MOTIVI. ECCO PERCHÉ ALCUNI ESPERTI PROVANO A DARE I CONSIGLI GIUSTI E SOPRATTUTTO SFATARE DEI MITI SU QUESTE TEMATICHE.

Cosa fa perdere i capelli. Gli imputati principali della caduta di capelli nelle donne sono, secondo la dermatologa Sharon Wong del London Bridge Hospital e la tricologa americana Anabel Kingsley, stress, utilizzo eccessivo di colorazioni e ferri, pillola contraccettiva e regimi alimentari sbagliati, mentre è da superare l’antica concezione che lavare troppo la chioma può provocare direttamente danni. In sintesi, è questo quello che emerge dalla “intervista” doppia condotta dal magazine inglese NetDoctor alle due specialiste, in cui si fa proprio il punto sulla situazione.

Le patologie peggiori. C’è una premessa da fare: in questo articolo non vengono prese in considerazione le patologie legate alla chioma né quelle che colpiscono, più in generale, l’organismo. Difatti, il principale motivo di caduta dei capelli nelle donne è l’alopecia androgenetica, che è una malattia in continuo aumento, che si manifesta con un diradamento all’altezza delle tempie che rischia di progredire col tempo. In questo caso, infatti, la soluzione migliore è di rivolgersi a un medico specialista, che possa individuare il problema ed eventualmente consigliare una terapia adeguata;

Stress sotto accusa. Altre volte, invece, è il nostro stile di vita a far danni alla salute dei capelli (e non solo). È il caso dello stress, che ha un impatto forte sia sulle chiome che sul benessere generale del nostro corpo. Come spiega la dottoressa Sharon Wong, “c’è un chiaro rapporto di correlazione tra i livelli di salute e lo stato di pelle e capelli”; in particolare, “lo stress è una delle principali cause di disturbo del ciclo di vita del follicolo pilifero, riducendo la fase di crescita anagen”. In quest’ultimo caso, prima di ricorrere a soluzioni più estreme un valido aiuto potrebbe essere apportato da prodotti cosmetici come Hair Megaspray o Krestina.

Occhio all’alimentazione. Ne è convinta anche Anabel Kingsley, che commenta: “Quello che mangiamo – soprattutto i cibi sbagliati – e come mangiamo – ad esempio saltare i pasti – hanno un effetto a catena sulla salute dei capelli. Tutto questo influenza significativamente l’assorbimento di nutrienti da parte dell’organismo e dunque della chioma, e lo stress può anche aumentare i livelli di testosterone (a seconda della predisposizione genetica), che può anche causare cambiamenti critici nei capelli”.

Capelli a rischio. Sempre in tema di abitudini sbagliate vanno inserite anche operazioni all’apparenza di routine, come l’uso di tinture coloranti, piastre, ferri e via così: sottoporre i capelli a trattamenti termici o sostanze chimiche, infatti, lesiona la struttura del pelo e rendono la chioma più opaca e fragile. Anche l’acconciatura può svolgere un ruolo diretto sui problemi: è in particolare la coda di cavallo a finire sotto accusa, perché secondo le esperte può aprire la strada alla comparsa della alopecia da trazione, causata appunto da pettinature molto strette che provocano un diradamento dei capelli sulla linea frontale e sulle tempie; e se nelle prime fasi questa patologia è reversibile, se si interviene troppo tardi o si insiste nelle pettinature sbagliate si rischia di compromettere definitivamente la situazione.

Via libera allo shampoo. Tra gli altri fattori problematici vanno citati anche la pillola contraccettiva e, più in generale, gli ormoni (e non a caso, durante la gravidanza circa il 50 per cento delle donne riscontra perdita di capelli), così come accennato anche la dieta e i regimi alimentari poco equilibrati. Non sembra invece avere effetti diretti l’abitudine di lavare frequentemente i capelli: sia la dottoressa Wong che la Kingsley, infatti, concordano sul sollevare da responsabilità questo fattore, perché anzi è importante pulire i capelli da inquinamento, fumi, cellule morte della pelle.

1 COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO