Malalingua il programma di Tcf, condotto dal giornalista Emilio Pintaldi, torna in onda nei consueti orari di messa in onda, dalla redazione della trasmissione fanno sapere: “quello che accade al teatro. sembra la fotocopia di quanto successo al Comune. A Palazzo Zanca i revisori presieduti da Dario Zaccone hanno tempestato di rilievi la giunta Accorinti. Hanno più volte alzato, carte alla mano, il cartellino giallo nei confronti degli amministratori e bloccato gli atti”.

“Al teatro i i revisori presieduti da Iervolino hanno bacchettato il Consiglio di amministrazione dell’Ente teatro, che sarebbe la giunta dell’Ente (stesso) ed hanno alzato il cartellino giallo. Tra Zaccone e la giunta Accorinti sono volati gli stracci. Tra Iervolino e Puglisi sono volati gli stracci. C’è una sola differenza. Zaccone si è dimesso ed è tornato con grande stile, in silenzio, a fare il commercialista. Iervolino invece, è stato nominato dalla Regione commissario al posto di Puglisi e del consiglio che aveva criticato e additato”.

In conclusione, scrivono i responsabili: “è come se Zaccone, venisse nominato sindaco o commissario del Comune. E mentre al teatro va in onda la tragedia dei conti, al Comune va in scena quella che qualcuno considera la farsa della sfiducia. Si perché 16 consiglieri, hanno presentato una mozione di sfiducia che entro trenta giorni dovrà essere votata. Ma ci vogliono 27 voti. Noi, questa sera, a Malalingua, alle ore 20.30 (ma anche durante le repliche per chi volesse seguirle) , su Tcf, saremo insieme parlando di teatro e di Comune. Il titolo? ULTIMO ATTO. In studio l’ex presidente dell’Ente teatro Puglisi, l’ex sovrintendente Saja, i consiglieri comunali Rella e Russo, l’ex consigliere comunale Ciccio Rizzo, il leader di Reset Alessandro Tinaglia”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO