Il sindaco di Santa Teresa di Riva, Cateno De Luca, è entrato anch’egli nel merito della sfiducia al primo cittadino di Messina, Renato Accorinti, lo ha fatto intervendo questa sera alle ore 19, a Radio Amore (F.M. 105.8 Mhz), in questa circostanza ha affermato: “Cui prodest? Ad un anno dalle elezioni ? Serve, ai poteri forti ed ai salotti della politica messinese. La città di Messina, è’ morta da molti anni e Renato Accorinti con la sua squadra non si è dimostrato all’altezza del compito anche per il disastro che ha ereditato”.

De Luca, ha sottolineato infine: “purtroppo Messina si conferma sempre più schiava dei poteri forti, che continuano a fare il bello ed il cattivo tempo sulla pelle dei messinesi. Perché trasformare in vittime degli imbecilli della pubblica amministrazione? Perchè la mozione di sfiducia, non è stata fatta due anni fa quando era evidente che Accorinti non si era dimostrato all’altezza del compito? Meditate messinesi… MEDITATE”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO