Letojanni: la Polizia ha arrestato, due medici del 118

PER ACCERTATE, REITERATE ASSENZE DAL POSTO DI LAVORO E FALSE SOTTOSCRIZIONI

0
503

Dalla Questura di Messina, in una nota, si informano i cittadini sull’esito di una importante operazione svoltasi nella giornata odierna e scrivono: “sono stati arrestati all’alba di stamani due medici del Servizio di Emergenza Sanitaria del 118 del Comune di Letojanni. Nei loro confronti è stata eseguita dai poliziotti del Commissariato Pubblica Sicurezza di Taormina una ordinanza di misure cautelari in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Messina, evadendo una richiesta del sostituto procuratore della locale Procura della Repubblica”.

“Con metodi sistematici e rodati nel tempo, i due medici in servizio di emergenza sanitaria 118, si assentavano dal posto di lavoro, simulandone la loro presenza per interi turni di servizio notturno di 12 ore, sottoscrivendo l’apposito registro. La propria azione l’hanno compiuta, abusando dei propri uffici, con artifici e raggiri. Durante i turni di servizio notturno invece, al contrario, è stato accertato che gli stessi, risultavano presenti nelle proprie abitazioni o in altri luoghi, ma in punti distanti e diversi dalla sede di lavoro”.

Per concludere, le Forze dell’Ordine specificano: “l’accurata attività di indagine condotta dagli agenti competenti, afferenti al Commissariato della perla dello ionio, coordinati dalla Procura della Repubblica di Messina, ha consentito di accertare una continuità di consumazione di illecite condotte a partire dal 2014 e riscontrata fino all’agosto 2016. Tutto ha potuto far notare, come gli esecutori di tali azioni delittuose, avessero una personalità alquanto spavalda e prepotente, agita con metodo consolidato, quasi imposto a colleghi e subordinati”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO