I Carabinieri della Compagnia di Messina Sud arrestano due pregiudicati

COMUNICATO DEL 27 FEBBRAIO 2017

0
345
carabinieri-arresto

Nel corso dei giorni scorsi , i Carabinieri di Messina Sud hanno arrestato Giuseppe ARENA (classe 1980) e Pietro VIOLA (Classe 1977), entrambi pregiudicati messinesi, colpiti da ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali, rispettivamente, della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Messina e della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina.

Giuseppe ARENA, arrestato dai militari della Stazione di Messina Gazzi, è tenuto ad espiare una pena di mesi 3 e giorni 18 di reclusione, poiché riconosciuto colpevole del reato di danneggiamento seguito da incendio in concorso, con l’aggravante di aver agito con “metodo mafioso”.
I fatti di cui si è reso responsabile l’odierno arrestato risalgono al maggio 2015, quando – a scopo intimidatorio – ha dato fuoco, insieme a due complici, all’abitazione ed all’autovettura di un testimone scomodo per il clan di Mangialupi. Due dei tre autori dell’incendio sono stati subito identificati ed arrestati, mentre Giuseppe ARENA è stato tratto in arresto dopo due mesi di serrate indagini, che hanno permesso agli investigatori di risalire, anche grazie alla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza, alla definitiva identità del terzo responsabile.

Pietro VIOLA, invece, è stato tratto in arresto dai carabinieri della Stazione di Bordonaro e dovrà scontare la pena di 6 mesi di reclusione per il reato di guida senza patente con l’aggravante della “recidiva”, commesso a Messina nel gennaio del 2013.

Dopo le formalità di rito, l’ARENA è stato tradotto presso la locale Casa Circondariale, mentre il VIOLA è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare presso la propria abitazione, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

ARENA GIUSEPPE
ARENA GIUSEPPE
VIOLA PIETRO
VIOLA PIETRO

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO