Fitness, quando la casa diventa una palestra

0
360

Poco tempo per andare in palestra ma trascurare il fitness ci fa sentire così in colpa? Niente paura, attrezziamo casa come una palestra e via!

Non serve, certo, riempirla di apparecchiature tecniche, troppo ingombranti per i nostri appartamenti minimal. Anche gli oggetti utilizzati per le pulizie di tutti i giorni possono trasformarsi in preziosi alleati della nostra perfetta forma fisica.

D’altra parte, proprio di recente la showgirl e modella russa Natasha Stefanenko, volto molto amato della tv italiana, ha pubblicato sui suoi profili social alcuni pratici consigli per restare in forma grazie all’aiuto di uno spazzolone per lavare i pavimenti o di una semplice scopa.

Come trasformare le pulizie di casa in un allenamento

Una premessa è d’obbligo: anche nelle attività fisiche più blande è bene fare attenzione, non esagerare, non portare il nostro fisico al di là dei suoi limiti naturale (variabili a seconda di ogni individuo).

Il fitness va affrontato nei limiti delle proprie capacità, gli stiramenti muscolari sono in agguato.

Per scegliere quali esercizi sono più adatti alle nostre esigenze è possibile consultare la sezione dedicata a questa materia del sito www.almeglio.it, una piccola e funzionale guida al fitness e al benessere.

Da dove iniziare tra pavimenti, finestre e piatti da lavare? Va innanzitutto cambiato l’approccio alle faccende domestiche. Basta sbuffare! È il momento di rimboccarsi le maniche e fare un po’ di ginnastica.

Otterremo così un duplice risultato: una casa pulita e profumata, un corpo tonico e modellato.

Mettiamoci all’opera. Obbligatorio spostare su off tutti gli elettrodomestici, ne beneficerà anche la nostra bolletta elettrica, oltre che l’ambiente.

Niente lavastoviglie: piatti, bicchieri, posate da oggi si lavano rigorosamente a mano, in questo modo tonificheremo le braccia.

Da spegnere anche asciugatrice e aspirapolvere. Meglio spazzare e stendere le lavatrici approfittando di ogni minimo raggio di sole.

Il caos non spaventa più

Una casa in disordine è una palestra. Rassettare, il nostro allenamento quotidiano. E allora approfittiamo dei giocattoli sparsi sul pavimento che i nostri bambini hanno lasciato per iniziare una serie di piegamenti sulle gambe, rassodando cosce e glutei. In piedi, gambe leggermente divaricate e in linea con i fianchi.

L’oggetto da raccogliere deve essere raggiungibile distendendo il braccio. Inspirate ed espirate contraendo gli addominali.

Giù le ginocchia, quanto basta per consentirvi di raccogliere senza sforzo il giocattolo. Inspirate per tornare in posizione eretta.

Addio polvere, nemmeno un granello sfuggirà al nostro piumino. In piedi, armate di piumino nella mano destra, gambe leggermente divaricate e in linea con i fianchi.

Adesso bisogna allungarsi quanto più possibile verso il soffitto, inspirando ed espirando e contraendo gli addominali. L’esercizio va ripetuto cinque volte per ogni lato.

Musica a tutto volume

Perché rinunciare alla musica? Le palestre lo sanno, c’è ritmo e ritmo. Fondamentale è trovare quello giusto per dare la carica e spingere chi si allena a provarci ancora un po’, un po’ di più, a resistere, a continuare a correre.

E allora spazio alla musica, su il volume (nel rispetto dei vicini). Coordinare i movimenti al ritmo, inoltre, aiuta a bruciare calorie.

Ballare prima di iniziare a fare i servizi può essere un ottimo modo per avviare una sessione di riscaldamento e ritrovare il buon umore: 5 minuti tutti per noi. Anche a pulizie terminate è bene concedersi cinque minuti per ballare e defaticarsi.

Ma è il pavimento e la sua pulizia a rappresentare l’esercizio più impegnativo, da fare rigorosamente in ginocchio. È questa, infatti, la posizione migliore per allungare i muscoli dorsali della schiena e attivare il tessuto muscolare profondo dell’addome.

E allora giù, in ginocchio, mani appoggiate a terra all’altezza delle spalle. Iniziamo a ruotare le anche in senso orario e antiorario allungando al massimo la colonna vertebrale.

Poi, sempre in ginocchio, con le mani ben salde al pavimento, spingiamo la schiena verso il soffitto a formare una curva.

Un modo per rilassare testa collo. Mantenendo la posizione, espirate contraendo gli addominali e ispirate tornando alla posizione di partenza.

Dopo questa fase di riscaldamento è possibile iniziare a pulire energicamente il pavimento disegnando con le mani dei grandi cerchi, prima in senso orario e poi antiorario.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO