La lettera di una mamma che soffre, lontano dai suoi figli

FRA INGIUSTIZIA E MALTRATTAMENTI

0
1263

Una mamma giovane (provata da tanto dolore), P.S.P. le sue iniziali, scrive: “da quando sono nata ho lottato tanto, e nella mia vita ho vissuto terribili violenze e maltrattamenti. Abbandonata da tutti, genitori e parenti vivendo in svariate case famiglie e comunità. Ho sofferto così tanto, da domandarmi se valesse la pena continuare a vivere, ma ho deciso di lottare con tutte le mie forze”.

“Ho pianto tanto e sofferto in silenzio, non sapendo che fare, non parlavo con nessuno, psicologici compresi perché volevo farcela da sola, così sono riuscita ad andare avanti. Forse non so cosa vuol dire amare e voler bene, ma ho sempre cercato di aiutare chi era in difficoltà, anche se non ho mai detto loro ti voglio bene. Ho conosciuto persone bugiarde e false che mi hanno fatto solo del male, ma sono sempre andata avanti. Da quando sono nati i miei figli c’è una nuova luce nella mia vita, sono loro che mi danno la forza di andare avanti, sempre loro che mi hanno fatto capire cosa vuol dire amare”.

Andando a terminare, la donna afferma: “da quando non stanno con me ho un vuoto dentro e soffro enormemente perché l’amore che provo per loro è immenso, è questo amore che mi da la forza di continuare a lottare ed andare avanti giorno per giorno. Continuerò a lottare per loro e non mollerò mai perché voglio dargli una vita serena e proteggerli con tutte le mie forze. Sono fiera di me stessa, perché nonostante tutte le difficoltà e tutto il male che ho ricevuto sono riuscita sempre a rialzarmi e combattere per loro, per me, ed avere finalmente una nuova vita”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO