Fidapa Messina: “I beni comuni – Itinerari di didattica giuridica”

UN EVENTO CHE RIENTRA NEL PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

0
313

Durante la giornata di venerdì 17 marzo, presso l’Aula Magna dell’I.I.S. “F. Maurolico”, una si è tenuta una Giornata di Studi dal titolo: “I Beni Comuni – Itinerari di didattica giuridica”.

L’incontro-dibattito è stato organizzato dalla presidente della Fidapa-sezione di Messina, dottoressa Nuccia di Gennaro, la quale ha introdotto la discussione ponendo in luce sia l’attualità del bene comune sia l’importanza della coscienza sociale e culturale dei commons.

I lavori, moderati dalla giornalista Rachele Gerace, sono stati avviati dalla relazione della dottoressa Aurora Vesto, docente di diritto privato a Reggio Calabria, la quale ha approfondito l’indagine da una prospettiva dogmatica, valorizzando la funzionalità del bene giuridico, in corrispondenza di una proprietà non più (e solamente) individuale bensì “comune”, richiamando il d.d.l della Commissione Rodotà e approfondendo il ruolo “generazionale” che i commons sono deputati ad assolvere.

A seguire, l’ingegnere Angelica Nuccio, ha fatto una disamina sull’importanza del beneficio “comune” della villa, per l’amenità che i luoghi possono arrecare alla popolazione, prendendo come esempio il caso di villa Borghese, la contestazione e la designazione dello “ius deambulandi” in capo al popolo di Roma.

Esaminato il caso, l’ingegnere ha poi illustrato agli studenti i luoghi più rappresentativi della villa. L’architetto Teresa Altamore ha invece posto l’attenzione dell’uditorio sul “bene culturale comune”, sia mobile che immobile, coinvolgendo i ragazzi in una discussione che ha interessato diverse tipologie di beni, come la “Gioconda”, alcune fontane del nostro territorio e il Cimitero monumentale di Messina.

Infine, il dottor Alberto Marchese, consulente della Commissione Parlamentare Antimafia, ha messo in luce la dimensione di quei beni che sono il risultato di proventi illeciti, in un’angolazione proiettata al loro riutilizzo per fini di utilità sociale.

L’evento formativo rientra tra quelli programmati nell’ambito del Progetto “Alternanza Scuola Lavoro”, in virtù della Convenzione con l’Ordine degli Avvocati di Messina, ha avuto interessanti profili di dibattito, tra cui l’aspetto risarcitorio della violazione del bene comune (intervento richiesto dalla dott.ssa Anna Maria Tarantino).

I lavori si sono conclusi con la partecipazione delle professoresse Teresa Schirò (vicepreside dell’I.I.S. “F. Maurolico”) e Maria Concetta Sorace.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO