Roma: domani 19 marzo 2017, la XV^ edizione del “Daddy’s pride”

UNA MARCIA CHE FINIRA' SOTTO IL COLOSSEO

0
579

Gli organizzatori, della Manifestazione di sensibilizzazione, verso il problema rappresentato dalla triste realtà dei padri separati, in un comunicato scrivono: “Il prossimo 19 marzo, Festa del Papà, si terrà la ultradecennale marcia dei papà italiani e stranieri per difendere il diritto inviolabile di ogni figlio di amare due genitori e quattro nonni”.

Programma:
“ore 9.00 Raduno in piazza Madonna di Loreto (adiacente a piazza Venezia)
ore 11.00 Comizio e presentazione del Protocollo Brugherio da consegnare al Parlamento italiano (10 richieste di miglioramento della Legge dell’Affido Condiviso del 2006):
– IL DIRITTO DELLA BIGENITORIALITA’ PER I NOSTRI FIGLI.
– LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA PER SMANTELLARE LA RETE DEGLI OPERATORI DEL CONFLITTO.
– L’EQUIPARAZIONE DEI TEMPI DI CURA PER GARANTIRE AI FIGLI SEMPRE E SOLO 2 GENITORI E 4 NONNI.
– IL MANTENIMENTO DIRETTO PER ABBANDONARE LA LOGICA DELLA RENDITA VITALIZIA E PRIVILEGIARE QUELLA EDUCATIVA GENITORIALE.
– LA RENDICONTAZIONE CHIARA E TRASPARENTE DI OGNI SPESA CHE SOSTENIAMO A FAVORE DEI FIGLI.
– LE SANZIONI PER PUNIRE CHI ABUSA DELLA POSIZIONE DOMINANTE DEL COLLOCAMENTO.
– LE SANZIONI D’UFFICIO PER CHI DENUNCIA LE FALSE ACCUSE.
– MONITORAGGIO NELL’ATTUAZIONE DELLA LEGGE SULL’AFFIDO CONDIVISO.
– LEGGE STALKING FAMILIARE.
– ISTITUZIONE DELLA FESTA NAZIONALE DEI FIGLI”.

“Premiazione con i Mini Oscar dell’Associazione I Love Papà dei PAPA’ (il vigile del fuoco Leonardo Stagno e Gabriele Fabris ex aequo) e i NONNI (il vigile del fuoco Leonardo De Marco e Anna Maria Lorenzini) dell’anno 2016. Il comizio sarà accessibile in LIS grazie alla dottoressa Maria Anna Flumero. ore 13.30 marcia in via dei Fori imperiali degli appartenenti alle associazioni di genitori separati italiane e straniere e degli antichi romani del Gruppo Storico Romano. Parteciperà alla marcia una delegazione venezuelana capitanata dalla figlia del sindaco di Caracas detenuto politico insieme a tanti altri padri venezuelani arrestati per motivi politici dal dittatore Maduro. Sarà chiesta la loro liberazione”.

In conclusione, il presidente del sodalizio associativo -Figli Negati-, Giorgio Ceccarelli, sottolinea: “al termine della marcia che finirà sotto il Colosseo tutti i partecipanti canteranno l’inno dei pompieri -il pompiere paura non ne ha- per ringraziare tutti i vigili del fuoco che ogni giorno rischiano la loro vita per salvare quella degli altri. Il Daddy’s Pride, si è tenuto a Roma, a Vienna e a Parigi”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO