Le tendenze nuove

LA FAMIGLIA VISTA ATTRAVERSO UN PRISMA COLORATO

0
629

I cambiamenti moderni, le nuove tendenze familiari e sociali rendono sempre più evidente il crescente fenomeno delle famiglie monoparentali e same gender, pur se in modo disuguale da un paese all’altro. Particolare attenzione, va riservata ai bambini piccoli per non scombussolare le loro vite. Si sentono spesso le richieste affinché vengano adottati legalmente regolamenti che proteggono la famiglia tradizionale e le tradizioni europee.

M. è stata vittima della drammatica situazione che si è sviluppata a Milano, in passato, e che si sta esasperando sempre più ora. M. è preoccupata per il comportamento del padre della sua bimba da un po’ di tempo. La signora M. ha problemi con le tendenze transgender del suo ex partner. Le persone “transgender” in particolare, possono incontrare difficoltà pratiche nell’esercizio del diritto alla libertà di espressione.

La bambina ha riferito ai servizi, che non vede il padre da tanto tempo ed ha spiegato che non gli piaceva stare con lui. È conseguita un’enorme incertezza, imbarazzo e una giustificata preoccupazione, dato che in tale situazione la bambina è confusa. Come scritto nella relazione dei servizi, la bambina è molto legata alla madre.

Nel testo della relazione si dice anche che: “viste le ribadite preoccupazioni della sig.ra M., si ritiene utile rimandare all’Autorità Giudiziaria la scelta di prevedere limitazioni circa la possibilità della minore di espatriare con tali genitori”.

In tal modo, siamo di fronte a una situazione drammatica aggravata dal fatto che gli assistenti sociali e gli educatori discriminano i gruppi etnici e non garantiscono l’aiuto per le persone colpite. All’interno delle famiglie possono emergere conflitti in quanto i genitori non sono in grado di raggiungere un consenso, offrendo il sostegno necessario ai figli a causa della diversità culturale e della divergenza degli approcci. La mediazione aiuta anche a evitare i litigi, che spesso provocano danni irreparabili ai minori, le prime vittime dei conflitti fra genitori. Si tratta di una mozione di regolamento che mira a facilitare l’esercizio del diritto di visita e di alloggio di figli di genitori separati, tentando di impedire che il minore si trasformi in una sorta di ostaggio del conflitto tra i genitori.

Finora, non è stata proposta alcuna soluzione concreta e mediazione per porre fine a questa situazione. Le autorità hanno dozzine di assistenti sociali e di educatori in ogni zona che non fanno nulla tutto il giorno, ma trovano il modo di togliere i bambini dalle famiglie. Ovviamente è orribile, ma ogni giorno gli assistenti distruggono le vite. Questi ultimi casi di discriminazione da parte dei servizi sono una vergogna e quasi un atto d’offesa verso la società civile. È stato adottato a Pechino nel 1995, durante la quarta conferenza mondiale sulle donne, organizzata dall’ONU, un programma che promuove la parità fra uomini e donne.

Negli ultimi anni il concetto di “gender mainstreaming”, è stato integrato nelle politiche e nelle riforme più importanti. Nel quadro dell’integrazione di genere, l’Unione Europea sostiene le pari di opportunità dei sessi in tutte le fasi della vita. Devono assicurare che questa programmazione progettata dai servizi sociali funzioni senza rischiare di sconvolgere l’equilibrio complessivo della famiglia se si procedesse nel modo sbagliato. La priorità assoluta, dev’essere quella di proteggere la salute e la sicurezza dei bambini.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO