Messina: un inferno lungo 22 anni, per una donna messinese vittima dei soprusi del marito

L'UOMO POSTO AGLI ARRESTI DOMICILIARI DA IERI

0
375
violenza

E’ intervenuta la Polizia di Stato, per sedare dopo le accurate indagini, quella che per 22 anni è stata una vita di inferno tra le mura domestiche, ai danni di una donna messinese. Le Forze dell’Ordine, hanno così arrestato il congiunto manesco.

In un comunicato, gli inquirenti scrivono: “Le aveva reso la vita un inferno. Un matrimonio lungo 22 anni, durante i quali lei aveva subito ogni tipo di sopruso sino a quando ha deciso di denunciare e chiedere aiuto alla Polizia. Le indagini portate avanti dagli agenti della Squadra Volanti, hanno permesso di ricostruire una realtà quotidiana fatta di violenze e maltrattamenti. La vittima era costretta a subire percosse e insulti, violenze fisiche e verbali”.

“Gli scatti d’ira del marito, improvvisi e immotivati, spesso riconducibili all’abuso di alcool e sempre più frequenti, hanno avuto seguito anche dopo la separazione, nel 2016. L’uomo ha infatti continuato a perseguitare e molestare la donna. Fino alla giornata di ieri, quando gli uomini indivisa, agli ordini del dirigente Simone Scalzo hanno fatto terminare queste angherie. E’ scattato infatti, l’arresto. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, con ordinanza di misura cautelare, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso un domicilio diverso da quello familiare”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO