Vincenzo Garofalo (AP): “Sull’aeroporto dello Stretto, parlo da messinese”

SE NON SI VUOLE CONDANNARE IL TITO MINNITI ALLA CHIUSURA, BISOGNA SAPERE, COSA OFFRIRE AI PASSEGGERI PER ORIENTARE LE LORO SCELTE

0
238

L’onorevole Vincenzo Garofalo (AP), in un intervento in Commissione trasporti alla Camera, ha affermato: “parlo da messinese. L’aeroporto a Reggio, il più a meridione della penisola, è necessario come strumento di libertà di tutto lo Stretto. E bisogna dirci in faccia la verità. I cinque milioni di euro di perdite al Tito Minniti, non sono causati dai voli che avevano buoni coefficienti di riempimento e venivano apprezzati dai passeggeri ma, semmai, da altre scelte evidentemente poco oculate da parte di Alitalia”.

Garofalo, prosegue: “la vera sfida da affrontare, se non si vuole condannare alla chiusura l’aeroporto, è cosa offrire ai passeggeri perché scelgano oggi il Tito Minniti. Non basta più l’impegno della politica. Ci vuole, un piano tecnico di interventi che trovi soluzioni e dia vita a un sistema appetibile”.

Ed ecco, il suo pensiero conclusivo: “urge intervenire perché se l’offerta rimane quella attuale i cittadini si abitueranno, come stanno già facendo, a non tenere in considerazione questo aeroporto e il danno diventerà irreparabile. Di seguito trovate il video integrale del mio intervento odierno in Commissione Trasporti durante l’audizione del presidente della Regione Calabria”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO