Santi Daniele Zuccarello (ME): “Sulla -Casa di Vincenzo-, Accorinti chieda scusa alla citta'”

"SINDACO? PERCHÉ A RAI DUE NON TI PORTI ANCHE PADRE PATI, QUANDO DICI DI AVER FATTO IL RIFUGIO PER LA NOTTE? ": CHIEDE IL CONSIGLIERE

0
420

La “Casa di Vincenzo”, il “Rifugio per la notte”, nel quale diverse persone a Messina, trovano riparo per non restare all’addiaccio. Si tratta di una struttura, fatta realizzare dall’Amministrazione Accorinti.

Di fatto, tutto viene gestito da 4 anni dalla Cooperativa “Santa Maria della Strada”, presieduta da padre Francesco Pati. La Societa’, opera pero’, senza alcun bando di affidamento. Il sacerdote, in un comunicato della scorsa settimana ha evidenziato al sindaco Renato Accorinti di non poter piu’ far fronte alle spese esistenti.

Da par suo, il primo cittadino ha chiesto ulteriore tempo che dovrebbe servire per la stesura di un bando che preveda la regolare cinsegna in affidamento di questi luoghi e la conseguente gestione, della Casa di accoglienza in favore dei senza tetto.

Questa mattina, il consigliere Ssnti Daniele Zuccarello, si e’ recato sul posto, per verificare lo stato dei fatti, prima di partecipare alla Commissione Patrimonio di Palazzo Zanca, conclusasi con un nulla di fatto, alla quale non ha partecipato lui: il principale inquilino del Municipio.

Ecco: “le parole di Zuccarello”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO