Catania: l’appello di una madre, alle istituzioni

MIO FIGLIO: "BERSAGLIO MOBILE DEL BRANCO", AIUTATELO

0
217

Da Catania, giunge l’accorato appello alle istituzioni (rivolto attraverso una intervista rilasciata al giornalista Massimo Scuderi di Ultima tv) di una madre che chiede aiuto per il figlio divenuto: “un bersaglio mobile del branco”.

I componenti (bulli), di questo gruppo di violenti, hanno iniziato a perseguitarlo, dopo che lui su facebook rifacendosi alla lettera 115 del Vangelo aveva scritto: “le statue non parlano, non vedono e non sentono”, riferendosi a Sant’Agata.

Da quel momento per lui (Rubens), malgrado abbia chiesto scusa sono iniziati i guai.

Bullismo a Catania

#Catania, lo sfogo disperato di una #madre: "Mio #figlio bersaglio mobile del #branco, aiutatelo"di Massimo Scuderi

Pubblicato da UltimaTv su Martedì 11 aprile 2017

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO