Filottrano nelle Marche: in un incidente, perde la vita il ciclista Michele Scarponi

TRAVOLTO DA UN FURGONE DURANTE UN ALLENAMENTO

0
1140

Un normale allenamento al quale si stava sottoponendo, è finito in tragedia, costando la vita al ciclista (professionista) Michele Scarponi. L’atleta è morto questa mattina alle 8, in via dell’Industria a “Filottrano nelle Marche” (una cittadina in provincia di Ancona), a causa di un incidente stradale nel corso del quale si è scontrato frontalmente con un camion.

Tutto, è successo sotto lo sguardo impotente di decine di automobilisti, che resisi immediatamente conto della gravità di quanto accaduto, hanno allertato il 118, la cui centrale operativa ha provveduto con il repentino invio di un’ambulanza con infermiere. Il mezzo, ha in breve raggiunto il luogo del sinistro.

Frattanto giungeva un ulteriore soccorso, infatti l’ospedale territoriale regionale di Ancona, disponeva l’invio di un elicottero. Purtroppo però, l’anestesista che è intervenuto ha potuto constatare soltanto il decesso dello sfortunato sportivo 37enne.

La partecipazione e la vittoria al “Giro d’Italia”
Nel 2011 si trasferì tra le file della Lampre-ISD, la squadra diretta da Giuseppe Saronni. In quell’anno, partecipò alla competizione più importante, ovvero la “corsa rosa”, al termine potè salire per la prima volta sul podio alle spalle dello spagnolo Alberto Contador (momentaneo vincitore) e davanti a Vincenzo Nibali.

Dopo la squalifica di Contador per positività al clenbuterolo, conquistò meritoriamente (benchè a tavolino) il primato che gli valse l’accesso alla vetta della gara organizzata dalla Gazzetta dello Sport.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO