Palazzo Zanca: l’organizzazione dell’ATM, durante il Giro d’Italia

SPIEGATA DAL DIRETTORE GENERALE GIOVANNI FOTI IN CONFERENZA STAMPA

0
441

Questa mattina in una conferenza stampa nella Sala Falcone e Borsellino del Comune di Messina, il direttore generale dell’ATM Giovanni Foti, ha spiegato l’organizzazione dell’azienda che sarà attuata mercoledì 10 maggio in occasione della tappa cittadina del Giro d’Italia.

Foti tra l’altro, ha detto: “avete presente che la città è solcata completamente dal percorso, che presumibilmente dovrebbe arrivare verso le cinque meno un quarto (16.45), nella zona precedente allo ZIR, dipende dagli orari dalla velocità che sarà fatta dai corridori. Possiamo dire, che abbiamo sostanzialmente una influenza sulla intera città fino almeno alle otto di sera, quindi abbiamo questo limite temporale”.

“Poi, abbiamo un limite fisico che è tutto il percorso della via. Per quanto riguarda il tram, in più abbiamo quei problemi che diceva prima l’ingegnere Pizzino, che sono relativi a dei punti diciamo di interferenza, o meglio: la carovana dei ciclisti passerà sulle rotaie e quindi dobbiamo assolutamente mettere dei dispositivi in modo da tapparle con del materiale. Abbiamo già fatto le prove e visto tutto, con gli organizzatori”.

Queste posizioni sono: “allo ZIR, in via la Farina dove c’è il Ponte ferrato e l’altro punto di interferenza col tram è all’incrocio del viale Europa con il viale San Martino”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO