La tappa messinese del “Giro d’Italia”

RACCONTATA NEL VIDEO ALLEGATO

0
318

Centocinquantanove chilometri da Pedara a Messina, passando per i diversi paesi della costa jonica della provincia che hanno visto giungere al traguardo situato di fronte il Municipio del capoluogo, il colombiano Gaviria.

Questo, l’ordine d’arrivo:

1 Gaviria F.QST 03:40:11.
2 Mareczko J.WIL.
3 Bennet S.BOH.
4 Greipel A.LTS.
5 Bauhaus P.SUN.

Per il corridore di casa nostra, Vincenzo Nibali (Bahrain Merida)… “lo squalo dello Stretto”: “Quintana è il favorito ma io sto bene. La rivalità è normale, ci può stare. A lui cinque stelle, a me quattro. Lui, è qui per vincere il Giro… siamo tutti qui per lottare.

Nibali al “Processo alla tappa”, in onda su Rai due, è tornato sulla tappa di martedì ed ha affermato: “venendo dopo il giorno di riposo, poteva essere pericolosa. L’attacco, è stato fatto per vedere chi veniva eventualmente furoi, poi ci siamo controllati a vicenda. Nessuno, ha avuto tentare una vera azione”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO