18 maggio 1988: muore a Milano Enzo Tortora, conduttore televisivo e radiofonico

"DOVE ERAVAMO RIMASTI?"

0
753

Ventinove anni fa, il 18 maggio 1988 moriva a Milano Enzo Tortora, conduttore televisivo e radiofonico. Tortora nacque a Genova nel 1928, venne assunto alla Rai quando aveva solo 23 anni, una occasione nella quale gli affidarono lo spettacolo radiofonico “Campanile d’oro”.

Sul piccolo schermo, apparve per la prima volta nel 1956, ma per ottenere il primo successo dovette aspettare nove anni quando approdò prima alla conduzione della “Domenica sportiva” (una trasmissione che fu battezzata proprio con lui al timone) e successivamente a “Giochi senza frontiere”.

Nel 1977, divenuto ormai popolare, assunse le redini di “Portobello”, toccando l’apice del suo successo personale. Purtroppo per Tortora però, il 17 giugno 1983 a causa di alcune dichiarazioni rilasciate da vari collaboratori di giustizia affiliati alla camorra, venne arrestato.

L’accusa (infamante per chiunque), fu di associazione per delinquere di stampo camorristico. In primo grado subì una condanna, dalla quale riuscì a discolparsi quattro anni più tardi quando la Suprema Corte di Cassazione lo assolse da ogni accusa nel 1987. Il 20 febbraio di quello stesso anno, tornò in televisione con il suo “Portobello”.

18 maggio 1988: 29 anni fa moriva Enzo Tortora. Per non dimenticare

Pubblicato da Retenews24 su Mercoledì 17 maggio 2017

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO