Taormina G7: Al Teatro Antico, il sindaco Renato Accorinti cambia veste

HA SOSTITUITO LA TRADIZIONALE MAGLIETTA CON LA SCRITTA "FREE TIBET", PER INDOSSARNE UNA CON LA FRASE "WE WELCOME MIGRANTS-WE ARE ALL MIGRANTS-PEACE NO WAR"

0
695

Alla tradizionale maglietta con la scritta “Free Tibet”, il sindaco di Messina Renato Accorinti, ha rinunciato vista la circostanza del cerimoniale previsto per il G7 al “Teatro Antico” di Taormina.

Si è presentato indossandone una scura (come si addice in queste circostanze), con un messaggio comunque ad effetto e destinato a lasciare comunque il segno… perfettamente in linea con uno dei temi in discussione in questo vertice, nel quale non mancano le difficoltà per conciliare le parti distanti tra di loro.

“We Welcome Migrants-We Are All Migrants-Peace No War”, ovvero: “siamo tutti migranti-pace no guerra”.

L’occasione nella quale Accorinti si è presentato, è stata quella legata all’esibizione dell’Orchestra sinfonica della “Scala” di Milano. Il primo cittadino peloritano è arrivato, con la compagna Cecilia Caccamo.

Si è svolta invece, in forma privata, l’accoglienza nei riguardi del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella con il massimo inquilino di Palazzo Zanca nelle vesti di sindaco metropolitano, coadiuvato dal Rosario Crocetta e dal collega di Taormina, Eligio Giardina.

Nella foto, scattata da: Frank Ali Messer Santoro, il sindaco Accorinti al G7.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO