2 giugno 1946-2 giugno 2017: “La Festa della Repubblica”

PER IL PRESIDENTE MATTARELLA: "I VALORI DEL '46, CI GUIDANO PER UN FUTURO DI PACE"

0
402
festa-della-repubblica-2-giugno-mm-tt

Questa mattina ai “Fori imperiali” a Roma, si e’ tenuta la parata militare per la festa della Repubblica, al termine della quale il  presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dopo aver ricevuto gli onori da parte di uno squadrone di corazzieri ha lasciato il luogo della cerimonia salendo a bordo dell’auto presidenziale (una Lancia Flaminia) accompagnato dalla ministra della Difesa, Roberta Pinotti. Anche oggi, nel corso delle celebrazioni, è stato possibile osservare in cielo le “Frecce tricolori”.

Il palco presidenziale che è stato allestito in via dei Fori Imperiali, ha accolto oltre Mattarella, il premier Paolo Gentiloni, in compagnia di molti altri ministri del Governo. Presenti inoltre, i vertici militari, 400 sindaci ed i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso.

Fra i ministri che hanno assistito all’evento, si sono notati: quello dell’Interno Minniti, della Giustizia Orlando, per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vicenti.

Ed ancora hanno voluto testimoniare la loro vicinanza anche: il presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani, il sottosegretario Maria Elena Boschi e la sindaca di Roma Virginia Raggi. Il capo dello Stato Mattarella, ha raggiunto il luogo scelto per ricordare l’odierna ricorrenza, con la consueta Flaminia scoperta.

In prima fila ad assistere alla parata, vi erano i primi cittadini dei comuni del centro Italia colpiti dal sisma del 24 agosto 2016.

Il via alle celebrazioni del 2 giugno, lo ha lanciato lo stesso massimo cittadino italiano recandosi a rendere onore alla tomba del “Milite Ignoto” al Vittoriano.

La ministra Pinotti, quest’oggi ha voluto creare un tratto distintivo rispetto al passato, facendo cantare l’Inno di Mameli ad Andrea Bocelli, che si è esibito insieme al Coro di voci bianche dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia, accompagnato dalla Banda interforze della Difesa.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO