Alessandro Donia (ME): “E non c’è dubbio, che anche questa volta si assisterà al solito tristissimo rimpallo delle responsabilità”

"IN RELAZIONE AL GRAVE INCIDENTE, OCCORSO A SIMONA CELESTE"

0
434

In relazione al grave incidente accaduto ieri mattina al parcheggio Cavallotti a Messina, nel quale è rimasta coinvolta la ragazza ventenne Simona Celeste, Alessandro Donia, ci riferisce: “E non c’è dubbio che anche questa volta si assisterà al solito tristissimo rimpallo delle responsabilità”.

“Le notizie della LSD (Libera Stampa Democratica) parlano di un cartellone pubblicitario, in realtà si tratta del cartellone metallico che indicava le norme di sicurezza da seguire ai tempi del cantiere del parcheggio Cavallotti risalente ai primi anni ’90, fissato con delle staffe di legno lasciate marcire per quasi trent’anni”.

Conclude, Alessandro: “1) L’impresa, finiti i lavori non lo ha rimosso – 2) La società che gestisce il parcheggio non ci ha fatto caso – 3) Il sindaco penserà che la colpa sia di Chiamp – Nelle more, una ragazza di 20 anni rischia di morire”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO