Palazzo Zanca: l’assessora Santisi, ha incontrato Lea Melandri

NELLA SALA FALCONE E BORSELLINO

0
272

Dopo un importante appuntamento come quello che si è svolto, da una nota apprendiamo che: “l’assessora alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità, Nina Santisi, ha incontrato a Palazzo Zanca, Lea Melandri, scrittrice e giornalista, tra le maggiori teoriche italiane del femminismo. All’evento hanno preso parte, oltre alle consigliere comunali, Lucy Fenech e Cecilia Caccamo, numerose rappresentanti delle associazioni cittadine, impegnate sui temi delle pari opportunità e della lotta alla violenza di genere, dalle storiche alle più giovani”.

La dottoressa Santisi, ha evidenziato: “l’odierno incontro, rappresenta il saluto di una -comunità riconoscente- ad una donna impegnata quotidianamente in un lavoro di ricerca costante sull’identità femminile e sui temi del contrasto alla violenza di genere”.

L’assessora ha sottolineato i tratti salienti dell’opera intellettuale di Lea Melandri: “la pratica educativa non autoritaria, la scrittura di esperienza e l’analisi di come storia e cultura influenzino la relazione tra uomo e donna. La femminista storica ha generosamente offerto una riflessione sulla necessità di andare oltre il paradigma dell’emancipazione, verso la liberazione dai ruoli precostituiti in cui la donna si trova intrappolata. I diversi interventi hanno messo in luce la posizione ancillare che ancora la donna rischia di avere nella società. In particolare, nonostante le donne siano molto più presenti nella sfera pubblica, la loro vera sfida è svolgere funzioni che cambiano l’identità e il ruolo femminile. Lea Melandri ha citato l’esperienza milanese delle donne col sindaco Pisapia di partecipazione e impegno per il bene comune, via elettiva per incidere profondamente sui modelli culturali”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO