Maria Gangemi: “Alla villetta -Salvatore Quasimodo- di Messina, un giardino per la pet therapy?”

FINO AD ORA, L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE NON CI HA MAI RISPOSTO A DISTANZA DI OLTRE UN ANNO DALLA NOSTRA RICHIESTA

0
787

Da una persona, facente parte di un gruppo di proponenti di una idea progettuale, riceviamo e pubblichiamo questa nota: “l’idea di realizzare un giardino per la pet therapy nasce dalla considerazione che Messina offre davvero poco per tutti, ma ancor di più per i disabili…”.

“Come responsabile della delegazione “Sicilia di Onlus Carolina”, organizzazione no profit che si occupa di pet therapy, dice Maria Gangemi, ho ritenuto la villetta “Salvatore Quasimodo” un sito ideale da attrezzare a tali scopi, favorendo la socializzazione e l’interazione fra soggetti abili e disabili e fra uomo e animale…”.

“Il primo progetto è stato protocollato in data 23/02/2016, un sollecito protocollato a metà di giugno 2016, con richiesta di eventuale affidamento di un’area alternativa, a fronte dei quali l’Amministrazione non ha ritenuto di dover dare risposte ufficiali…”.

“Missione Messina ha assunto un ruolo fondamentale in seno a queste dinamiche, quello di sposare tale progetto, in quanto segnale concreto della voglia di veder rifiorire la nostra città attraverso l’imprenditoria privata, vero e proprio volano per il futuro cittadino”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO