Shell e Ducati, la collaborazione prosegue per altri tre anni

0
121

Si va avanti per altri tre anni, con l’obiettivo di proseguire il lungo percorso di successo e portarlo al traguardo dei venti anni: Shell e Ducati hanno firmato l’estensione della partnership tecnica e lo sviluppo di un olio motore appositamente studiato per le moto di Borgo Panigale.

A cavallo tra il 1999 e il Duemila (ormai più di diciassette anni fa) quando Shell e Ducati diedero il via a una importante partnership tecnica, o per meglio dire una relazione strategica “bidirezionale”, in cui entrambe le parti collaborano nello sviluppo ingegneristico di nuove soluzioni e prodotti, attraverso un programma molto vasto che prevede, tra le altre cose, supporto tecnico, consultazioni, sviluppo dell’idea e fornitura di lubrificanti personalizzati per tutte le creature che vengono date alla luce da Borgo Panigale.

Un nuovo frutto della collaborazione

Un percorso lungo e ricco di successi, anche nelle competizioni sportive, e che arriverà a tagliare il traguardo dei venti anni: come annunciato in questi giorni dalle due compagnie, infatti, è stato appena siglato l’accordo per il rinnovo della collaborazione per i prossimi tre anni, e allo stesso tempo è stato presentato il nuovo olio motore che la multinazionale della conchiglia ha sviluppato appositamente per le moto italiane, chiamato Shell Advance Ducati.

Effetti positivi

Questo nuovo olio motore si aggiunge alla gamma di prodotti progettati per offrire una copertura e una protezione totale alle moto, e per la precisione si adatta in maniera perfetta alle due ruote Ducati, curandone la pulizia dei pistoni, prevenendo l’usura eccessiva del motore e consentendo di mantenere prestazioni ottimali anche alle alte temperature

Prendersi cura della moto

Caratteristiche che, in generale, sono i principali motivi a cui tener conto al momento di scegliere un prodotto per la propria due ruote, visto che oggi il mercato presenta un’offerta sempre più ampia e varia di oli motore o di lubrificanti per i vari componenti specifici della moto, come si può vedere anche sul portale specializzato omniaracing.net, che è uno dei punti di riferimento italiani per i biker appassionati di customizzazione.

Una lunga storia di successi

Tornando alla partnership tecnica tra Shell e Ducati, possiamo aprire una veloce parentesi per ricordare i risultati “concreti” generati anche da questo accordo: inizialmente, la collaborazione si dedicava alle moto Ducati Corse impegnate nel Mondiale Superbike, per poi essere estesa anche a quelle che invece sfrecciavano nel Campionato Mondiale MotoGP. In entrambi i casi, i successi non sono certo mancati, come testimoniano le oltre 150 vittorie e i sette titoli mondiali conquistati; per la precisione, oltre all’ormai storico Mondiale MotoGp 2007 in cui trionfò Casey Stoner con la sua Desmosedici GP7, ci sono anche i titoli in Superbike (1999, 2001, 2003, 2004, 2006, 2008).

Dall’asfalto in pista a tutte le strade

Dalle piste, poi, i frutti di questa collaborazione sono stati resi disponibili anche ai piloti di tutto il mondo e di tutte le strade, perché le sfide affrontate nelle competizioni del motorsport sono servite a sviluppare al meglio i prodotti declinati a tutti i clienti Ducati, che hanno pertanto beneficiato di innovazioni e performance di primo livello. Lo stesso comparto corse di Ducati, poi, ha trovato in Shell un partner importante per migliorare la velocità e le prestazioni in gara, con un contributo importante a mantenere constante l’affidabilità del motore sviluppato dalla casa di Borgo Panigale.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO