Scuola Politica – Gruppo Briguglio (ME): “L’avvocato Chiara Sterrantino, la nostra candidata per le elezioni regionali del 5 novembre”

UN IMPEGNO, DEDICATO A: "TUTTE LE DONNE SICILIANE, MESSINESI, ALLE FAMIGLIE CHE TUTTI I GIORNI SI SCONTRANO CON MALGOVERNO, DISOCCUPAZIONE ED ASSENZA DI POLITICHE SOCIALI"

0
1892
sterrantino-diventerà-bellissima

Chiara Sterrantino, avvocato, sarà la prossima candidata scelta da un importante sodalizio che si spende in favore delle persone, in un post sul proprio profilo facebook specifica: “ieri Scuola Politica ha presentato la mia candidatura alla Regione nelle liste di Diventerà Bellissima. Ringrazio tutti gli amici che hanno partecipato nonostante siamo a metà luglio e il caldo afoso. Ringrazio in particolare il presidente #Musumeci che ha voluto essere presente, il mio coach onorevole #Briguglio, il mio coordinatore e amico #GianfrancoMinuti e il dottor #PietroGrioli, portavoce di SP”.

Insieme a Nello e a tutti gli amici faremo una bella battaglia per la Sicilia e per Messina. Ho voluto dedicare la mia candidatura di donna, moglie, mamma di due bambini, avvocato e messinese, a tutte le donne siciliane e della mia città, alle famiglie che ogni giorno combattono gli effetti del malgoverno: “disoccupazione dei giovani e anche degli adulti, precariato, sottosviluppo produttivo, abbandono delle periferie, assenza di protezione sociale e carenza di servizi scolastici, latitanza dei pubblici poteri anche di fronte ad emergenze come incendi e rifiuti”.

Ci metto la faccia per rappresentare tante cittadine e tanti cittadini che oggi non hanno voce a causa di politici consumati, squalificati, che non fanno il proprio dovere. Sono una ragazza siciliana e messinese come tante, non sono figlia d’arte, non sono parente prossima di onorevoli e politici professionisti, non mi sono mai candidata, mi sono fatta da me: “sono figlia del popolo e lo sarò sempre, nella società e spero, se vorrete, alla Regione. Confido in voi, al di là di destra e sinistra. Grazie, comunque”.

Affidiamo al video che segue, lo scopo di divulgare ancor meglio gli obiettivi di chi si è presentato in questa circostanza ed inizierà a spendersi per accogliere le istanze di chi non ha più voce.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO