Pietro Sciotto…, ed il Messina con lui riparte [Video]

DALLA SERIE D

0
381

Pietro Sciotto l’imprenditore di Gualtieri Sicaminò, leader a Messina e provincia nel settore delle concessionarie d’auto con ben 12 punti vendita sarà il nuovo presidente della massima squadra calcistica cittadina, che come è noto (dopo le note vicissitudini dell’Acr S.r.l. guidato da Franco Proto, che ha mancato l’iscrizione al campionato di Lega Pro 2017-2018) ripartirà dalla Serie D con una nuova compagine societaria.

La Commissione di valutazione, insediata nei giorni scorsi dal sindaco Renato Accorinti e composta da: “Salvatore De Francesco (dirigente del Dipartimento Sport di Palazzo Zanca), Alessandro Arcigli e Leonardo La Cava (presidenti provinciali rispettivamente del Coni e della Figc), Alessandro Solano (commercialista, esperto economico-finanziario in rappresentanza dell’Associazione nazionale -Italia Nostra-)”, ha dato disco verde al progetto presentato da Sciotto attraverso la manifestazione di interesse inviata (entro le ore 12 di lunedì 24) all’indirizzo di posta certificata di Palazzo Zanca.

Nelle prossime ore, innanzi ad un notaio, sarà costituita la nuova Società che per mantenere l’acronimo “Acr” si chiamerà: “Associazione Calcio Rilancio”. Dopo il parere della Lega Nazionale Dilettanti (alla quale dovrà inviarsi la richiesta d’iscrizione al prossimo torneo), potrà essere assegnato il nuovo titolo sportivo di quarta serie. Venerdì scorso l’Amministrazione comunale, ha richiesto all’Ente che unisce le realtà calcistiche dei dilettanti, l’ammissione in soprannumero di un club cittadino per avere un parziale risarcimento dovuto al danno derivato dalla scomparsa del titolo esistente tra i professionisti”.

Sarà possibile avere questa opportunità, versando 150.000,00 € a fondo perduto, insieme ad una fideiussione da 31.000,00 € e una quota valevole come iscrizione pari a 19.000,00 €.

Il nuovo patron, intervistato da -Messina Sportiva-, ha riferito: “si sta realizzando un sogno che ho avuto da sempre, da quando allenavo a 25 anni squadre di calcio. Ho sempre avuto il desiderio, un domani di essere presidente del Messina e di portarlo in serie A, il mio sogno è questo. Sono convinto, sicuro di potere andare avanti tranquillamente, ma non chiudo le porte a nessuno. Chi ha il desiderio di fare qualcosa per il Messina, sappia che io sono a disposizione per tutti”.

“Ritengo di avere molta competenza, entusiasmo da vendere e gli obiettivi sono sempre quelli di avere un bilancio in ordine, perchè questo ti fa andare avanti come azienda”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO