Arriva “Fiore di Agave”, il nuovo progetto cinematografico realizzato dal CAM – Centro Artistico del Mediterraneo

LE RIPRESE, INIZIERANNO A SETTEMBRE

0
311

E’ stato ufficialmente presentato il film “Fiore di Agave”, il nuovo progetto cinematografico del regista Salvatore Arimatea e prodotto dal CAM, Centro Artistico del Mediterraneo, presieduto da Francesca Barbera in collaborazione con la Confcommercio di Messina presieduta da Carmelo Picciotto.

All’incontro, al quale hanno partecipato numerosi giornalisti e addetti ai lavori, erano presenti anche l’assessore alla Cultura del Comune di Messina, Federico Alagna, Carmelo Picciotto, e il presidente Aido, sezione Milazzo, Vittorio Cannata.

La conferenza stampa è stata ulteriormente arricchita dalla presenza delle attrici protagoniste del film Fioretta Mari, Clara Cirignotta, Chiara Esposito e la piccola Andrea Messina.

Le riprese di “Fiore di Agave” avranno inizio a settembre a Messina e in diverse parti della provincia. Nei prossimi giorni verranno comunicate le date dei provini – che si svolgeranno in collaborazione con il Teatro dei 3 Mestieri di Messina e di Reasika – per completare il cast artistico.

La pellicola di Arimatea offrirà dei significativi spunti di riflessione su temi di attualità molto discussi dibattuti, che riguardano la donazione degli organi, l’aborto e l’assistenza ai soggetti svantaggiati.

Queste le dichiarazioni delle attrici protagoniste, del regista e della produttrice:

Fioretta Mari – “La mia felicità è alle stelle perché dove si valorizzano i nuovi talenti io ci sono sempre. Voglio contribuire con la mia esperienza a lanciare i giovani attori e anche in questo film di Salvatore Arimatea sarà così. Nei miei ultimi impegni lavorativi ho partecipato al film “Edhel” di Marco Renda che si aggiudicato il secondo premio al prestigioso Festival di Giffoni e la pellicola “Un amore così grande” del regista Cristian De Mattheis che andrà al Festival del Cinema di Venezia, con protagonisti Giuseppe Maggio e Francesca Loy e la regia di De Matteri. Questo film vedrà il debutto al cinema del gruppo Il Volo, ed ha lo scopo avvicinare i giovani all’opera lirica. Fiore di Agave va a chiudere questa triade di film dove si lanciano i giovani”.

Chiara Esposito – “Questo è il mio debutto sul grande schermo e penso sia un’esperienza interessante. Ai provini mi sono divertita davvero tanto in quanto il carattere del mio personaggio è davvero molto simile al mio. Il regista infatti ha subito notato questa somiglianza affidando a me il ruolo di Barbara. Sono contenta di partecipare a questo progetto perché vedo una grande professionalità da parte del regista e di tutto il team. Barbara è un personaggio molto complesso, ma secondo me piacerà al pubblico che se ne affezionerà”.

Clara Cirignotta – “Far parte di questo film per me è una grande prova perché il mio personaggio è estremamente complesso, ma allo stesso tempo affascinante. Ho affrontato un lungo percorso prima di ottenere il ruolo, per questo motivo il regista ha voluto che io provassi il 70% delle scene del copione. Amo il mio personaggio, mi sono subito affezionata quando ho letto la sceneggiatura, ha mille sfaccettature che spero di interpretare al meglio. Sono felicissima di far parte del cast e iniziare questa bellissima avventura, soprattutto stare accanto a Fioretta Mari che amo da anni e ho sempre seguito in TV, e mai mi sarei aspettata un giorno di condividere con lei un set”.

Andrea Messina – “Interpreto una bambina di nome Barbara, che vive in un luogo un po’diverso, rispetto ad una normale bambina della mia età, che cerca di creare un rapporto con la madre che x fari motivi non riesce a creare.

Il regista Salvatore Arimatea – “È un progetto velleitario che nasce a Messina e che intende, raccontando una storia di vita semplice, carica di sentimenti ed emozioni, toccare temi di grande impegno sociale quale la donazione di organi e l’aborto. Vogliamo promuovere l’arte, le tradizioni e le meravigliose location, uniche al mondo, che il nostro territorio offre segnando l’inizio di una orgogliosa rinascita culturale che può fare da volano per una ripartenza generale che ormai sogniamo da molto tempo”.

La produttrice Francesca Barbera, aggiunge – “L’impegno di produrre Fiore di Agave, come quello di portare avanti il Centro Artistico del Mediterraneo, nasce dalla volontà di coniugare l’arte ed il sociale. Occorre fare in modo che, attraverso la cultura in tutte le sue espressioni, si possano veicolare e sollecitare tematiche importanti come quelle, ad esempio, trattate in questo lavoro, quali la donazione degli organi e l’aborto. Il progetto, inoltre, intende anche esser volano di un’economia ormai da troppo tempo stagnante nella Città dello Stretto. Attorno alla presentazione di Fiore di Agave, avvenuta il 3 agosto e promossa dal CAM in collaborazione con la Confcommercio di Messina, si è dato il via ad iniziative corollarie davvero importanti tra cui il tour organizzato grazie al sostegno di City by See di Angelo Maimone, durante il quale tutto lo staff ed il cast hanno potuto attraversare i posti più belli della Cittá con un bus turistico rilasciando interviste e parlando del film. Il giro si è poi concluso a Piazza Duomo dove, presso il salotto Fellini, è stato organizzato un “salotto interattivo” in cui, con lo staff e il cast del film, si è parlato di Cinema, di Messina come location e si si è poi dedicato un sentito omaggio alla grande Fioretta Mari”.

“Fiore di Agave” prodotto dal CAM – Centro Artistico del Mediterraneo, in collaborazione con Ama Onlus, AIDO sez. di Milazzo, Federmoda Italia, Reasika, Teatro dei 3Mestieri, Lineaemme Arredamenti, Famassicurazioni, Villa Martius Tenuta Torchio Antico, LEM tipografia.

REGIA: S.Arimatea
SOGGETTO: S.Arimatea
AIUTO REGIA: D. Pergolizzi
SEGR. EDIZIONE: P. Costa
SCENEGGIATURA: F. Martinez, S. Arimatea, D. Pergolizzi
ASS.REGIA: S. Samperi
PRODUTTORE: F. Barbera
ISP. PRODUZIONE: K. Maiorana
ASS.PRODUZIONE: F. Famà
DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA: D. Franchina
OPERATORE: F. La Leggia
SCENOGRAFIA: G. Pagano
UFFICIO STAMPA: C. Chirieleison
TRUCCO: T. Tringali
FOTO DI SCENA: C. Gandolfo
BACKSTAGE: P. Marzo

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO