Esibizione suggestiva e coinvolgente, della Banda Musicale della Brigata Meccanizzata Aosta

IN OCCASIONE, DELLA "II^ NOTTE AZZURRA DELLO STRETTO - MITI E LEGGENDE"

0
249

Consensi ed applausi, ha riscosso in piazza Municipio l’esibizione della -Banda Musicale della Brigata meccanizzata Aosta- protagonista della “II^ Edizione della Notte azzurra dello Stretto”.

Presenti tra le Autorità militari: “il col. Luigi Lisciandro vicecomandante della Brigata Meccanizzata Aosta; il col. Cristino Alemanno comandante del Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza di Messina, il Lgt Michele Sergi in rappresentanza del comandante della Marina Militare C.V. Santo Giacomo Legrottaglie, il maresciallo Maggiore Gaetano Ilacqua comandante della Stazione dei Carabinieri Arcivescovado di Messina”.

Diversi i ritrovi, centri storici e località di Messina che hanno contribuito nel corso della serata alla valorizzazione degli aspetti culturali, storici e folkloristici tipici della terra siciliana. Tema centrale della Notte Azzurra ispirantesi al colore del mare, del cielo azzurro, del manto della Madonna Assunta della Vara è stato I MITI E LE LEGGENDE DELLO STRETTO sul quale si sono confrontati esponenti della cultura messinese ed artisti del territorio peloritano.

Partecipato il Comitato Organizzatore promotore dell’evento che ha goduto del patrocinio dell’Assessorato alla Cultura guidato da Federico Alagna (assessore alla Cultura), del comune di Messina, rappresentato da Rita La Paglia (consigliera comunale), del Collegio dei Geometri, degli Amici del Museo – dell’AMMI (Sezione –  ME), della “FIDAPA Messina Capo Peloro”, dell’Associazione DUO “dell’AMMES” dell’Associazione FDV “dello Slow Food Valdemone”, della Confcommercio Messina,  della Città Metropolitana di Messina, del Lions club Messina Host, dell’Accademia “Dance Center”, della “Banca del Tempo Maneo Nemini” ed altri.

A presentare l’esibizione della -Banda Musicale della Brigata Aosta-, l’avvocato Silvana Paratore (premio internazionale Rosario Livatino 2017 – per l’impegno sociale), che con stile e galateo formale e dimostrando approfondita conoscenza del cerimoniale militare, ha sottolineato l’impegno profuso dalla “compagine musicale – militare”, a sostegno e supporto del territorio.

Dopo aver espresso apprezzamento per la presenza dell’esercito italiano nell’ambito dell’operazione strade sicure ed in altri impegni di carattere operativo ed addestrativo, ha ringraziato il generale di Brigata Roberto Angius per aver aderito con professionalità alla manifestazione culturale.

La presenza della -Banda Musicale della Brigata Meccanizzata Aosta- , ha dichiarato l’avvocato Paratore, è motivo di vanto per la città di Messina in quanto espressione di grande rappresentazione civile e senso di appartenenza alla Nazione. Emozionanti i brani scelti dal Maestro 1° mar. Fedele De Caro.

What a Wonderful World, il primo brano interpretato da Louis Armstrong: una esaltazione della bellezza del mondo e della diversità fra i popoli, in cui flicorno soprano solista è stato il 1° caporal Maggiore Daniele Basile. Il secondo brano Blues è stato un doveroso omaggio ad uno dei più grandi geni della musica di ogni tempo che con una azione tuttìaltro che inconsapevole volle compiere una fusione tra classico e jazz, George Gershwin. Al clarinetto solista il caporal maggiore scelto Vito Latora.

Il terzo brano proposto, La Vita è Bella eseguito in una incantevole cornice di azzurro e dinanzi ad un folto pubblico, è stato tratto dall’omonimo film di Roberto Benigni, vincitore di tre premi Oscar in cui il tema principale ben descrive la magia della vita che, nel mezzo di una tragedia com’è quella delle leggi razziali e delle deportazioni, dà a un padre la forza di tenere il figlioletto
al riparo dai crimini che vengono perpetrati all’interno del campo di concentramento in cui entrambi sono internati, convincendolo che loro fanno parte di un gioco in cui bisogna superare delle prove per vincere un carro
armato.

Dopo il quarto brano, I will follow him, tratto dal film Sister Act, la consegna da parte della La Paglia, come gratitudine e riconoscenza, di una Targa alla -Banda Musicale-. L’alto livello delle interpretazioni e la qualità dei brani proposti dal sodalizio artistico militare, ha ribadito in chiusura la Paratore concretizzano un viaggio incantato alla scoperta della musica degno di essere ascritto negli annali della storia di Messina.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO