Maurizio Rella: “Con la dichiarazione di dissesto, della Città metropolitana, nulla di buono per il futuro”

"LE POLITICHE DELLO STATO, HANNO AVUTO NATURA VESSATORIA",

0
296
rella

La dichiarazione di dissesto che a breve sarà formulata per la nostra città metropolitana dal Sindaco Accorinti nella sua qualità di attuale sindaco metropolitano in vista delle nuove elezioni previste il prossimo anno, dove si tornerà all’antico, almeno per quanto riguarda i criteri elettivi di questo organismo istituzionale, non presagiscono nulla di buono per il territorio della nostra ex provincia.

Purtroppo anche la città ne risentirà almeno per l’avvio del nuovo anno scolastico per gli istituti superiori, con a rischio l’uso dei fondi per il “Patto per Messina” e il taglio dei fitti passivi per gli edifici scolastici di competenza con un risparmio per l’Ente di circa un milione e mezzo rispetto all’esercizio 2013.

Inoltre a seguito del piano di fuoriuscita per il contenimento della spesa, oggi l’ex Provincia si trova senza il dirigente tecnico e senza il dirigente di Ragioneria, con due soli dirigenti in totale.

Questa situazione-afferma l’ex commissario Filippo Romano – determina seri rischi in termini di danni ai cittadini con la compromissione del piano di sviluppo economico del territorio.In definitiva non si potrà redigere un attendibile bilancio di previsione 2017 proprio per mancanza di risorse economiche e l’impossibilità di accedere a quelle per cui si era già stabilito nel patto per il sud, come città metropolitana con il governo nazionale”.

Il fallimento del governo Crocetta nelle politiche di gestione delle ex provincie regionali ha creato n enorme vuoto politico e gestionale.

Le politiche vessatorie dello Stato hanno messo in ginocchio le cosiddette Città Metropolitane con gravissimi e irreparabili danni per questi Enti e per i cittadini della nostra Isola. Un vero e proprio “colpo di grazia”.

Messina, 17/08/17 Maurizio Rella
Consigliere Comunale
Presidente Messina Bene Comune

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO