Al via le partenze per il controesodo, la situazione in Calabria ed in Sicilia

A MESSINA, LUNGHE CODE AL BOCCETTA FINO AGLI IMBARCHI DELLA RADA SAN FRANCESCO ED ALLO SVINCOLO - CENTRO DI VIALE EUROPA FINO ALLA STAZIONE MARITTIMA

0
313

Non vi sono particolari disagi, malgrado l’intensità del movimento che ha iniziato ad essere più sostenuto sin dalle prime ore di questa mattina. Oggi è un sabato di rientri (dalle località turistiche), previsti nell’ambito del controesodo ed i flussi della circolazione su strade ed autostrade vengono gestiti come di consueto.

In una nota dell’Anas, relativa ai giorni (critici) da bollino nero sull’autostrada A3, è scritto: “il traffico è risultato molto intenso, sin dall’inizio della notte verso nord, si tratta di vacanzieri provenienti dalle località balneari della Sicilia e della Calabria”.

Nelle estese aree di cantiere in calabresi, nella porzione compresa tra Falerna ed Altilia Grimaldi ed in Basilicata fra Lauria e Padula si registrano rallentamenti. Per ovviare a tali evenienze, l’Anas e la Polizia Stradale attivano le manovre di alleggerimento, deviando la viabilità su percorsi alternativi, anche questi monitorati grazie alla presenza di personale afferente alle squadre di pronto intervento.

La gestione dell’esodo, arrivato più o meno puntuale come ogni anno per il rientro nelle grandi città, dopo le vacanze ferragostane, avviane attraverso la predisposizione di un piano che prevede sull’A3 l’impiego di 330 addetti, l’uso di 85 mezzi, dislocati in 20 presidi ove viene fornita assistenza lungo tutto il percorso.

Inoltre, vi è la presenza di 9 nuclei di manutenzione lungo tutta la rete viabile in grado di agire in tempo reale. Tutto, è integrato da 3 Infopoint (punti informativi) ubicati nelle aree di servizio di Villa San Giovanni Est, Lamezia Est e Galdo-Lauria Est in direzione nord.

A Messina, lunghe file di auto si intravedono dal principio della giornata odierna, con auto che lungo il viale Boccetta attendono almeno un’ora prima di potersi imbarcare alla Rada San Francesco, presso le compagnie private “Caronte & Tourist”. La stessa cosa accade, all’uscita “Centro – viale Europa”, con i mezzi incolonnati verso la Stazione Marittima.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO