Mazara del Vallo (TP): un uomo, insegue l’ex compagna con l’acido [Video]

ARRESTATO, DAI CARABINIERI

0
363

Ieri sera, si era diffusa la notizia dell’arresto di un uomo che aveva inseguito la propria compagna per le strade di Mazara del Vallo cercando di sfregiarla con dell’acido posto all’interno di un contenitore. I militari dell’Arma, oggi hanno fornito i dettagli dell’accaduto riferendo il nome dell’arrestato, ovvero il 64enne Vincenzo Pronzano, finito in manette giovedì scorso.

Le aggressioni erano frequenti, quasi una costante, non era dunque la prima volta che la donna subiva questo genere di sopruso, infatti già in passato aveva deciso di trasferirsi prima a casa di parenti, successivamente da un’amica, ma in entrambi i casi i suoi spostamenti venivano monitorati dall’uomo che qualche giorno fa si è presentato con un’ascia presso l’abitazione della ex convivente.

Grazie all’intervento dei vicini, il violento si è allontanato ma solo temporaneamente, infatti ha seguito la signora raggiungendola in un bar dove aveva trovato una iniziale protezione, svanita però per una aggressione che la donna ha dovuto subire, tanto da dover fare ricorso alle cure mediche prestatele al Pronto soccorso.

Non contento dei fatti già portati a termine, mentre nel pomeriggio la vittima si stava recando (con la sua vettura) dai carabinieri per denunciare tutto, è stata trovata dal Provenzano, che affiancatala a bordo di un mezzo a due ruote ha cercato di infrangere il finestrino dell’auto con il fine ultimo di gettare addosso alla malcapitata del liquido che portava all’interno di un bidoncino. Riuscendo ad approfittare di un attimo di distrazione dell’uomo, che era alle prese con il recupero della tanica nel frattempo caduta a terra, la donna è fuggita potendo arrivare in Caserma dove si è riparata.

Gli appartenenti alla Benemerita, hanno bloccato Provenzano (che continuava ad inseguire la sua ex), traendolo quindi in stato di fermo. Ora è ristretto, presso la Casa circondariale di Trapani, mentre ad indagare sull’episodio sono i giudici della Procura ordinaria di Marsala.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO