Un talk swow direttamente made in Umbria, ideato da Giacomo Innocenzi

UN GIOVANE FOLIGNATE, AFFETTO DA SCLEROSI MULTIPLA, IN ARTE INNOWHITE CUI OGGI "LA VITA IN DIRETTA" HA DEDICATO UNO SPAZIO

0
562

Lui è un giovane ragazzo folignate, Giovanni Innocenzi, in arte Innowhite, affetto da Sclerosi Multipla ha deciso di non dare spazio al lasciarsi andare, contrastando invece per quanto possibile l’anomalia, come la definisce.

La sua storia, è stata approfondita oggi a “La Vita in Diretta”, una occasione che è servita a spiegare il progetto che porta avanti, ovvero un programma televisivo che si chiama “Pour Parler”… sottotitolo “Lo show di tutti”.

Lo ha intervistato per il contenitore pomeridiano di Rai 1 condotto nella versione estiva da Paolo Poggio e Benedetta Rinaldi, l’inviata Elisabetta Silvestrin, direttamente da casa di Giacomo, dove proprio dal suo salotto è iniziata l’avventura rivelatasi ormai una fortuna, cioè quella del “talk web” popolarissimo in Umbria dal quale sono passati un pò tutti: “personaggi pubblici, gente comune, politici e rappresentanti del mondo dello spettacolo”.

Fra coloro che sono transitati dal salotto della sua residenza, possiamo citare (a parte i suoi nonni): “Bobby Solo, Vittorio Sgarbi, Sara Tommasi, Brigitta Bulgari, Rocco Siffredi e Mogol”.

Ed ancora: “Carmen Consoli, Edoardo Vianello, Gianluca Grignani, Kerry Chandler, Antonella Elia, ma non solo. Di cosa tratta, Il format? In modo particolare, si cerca di scoprire il pensiero degli ospiti sul valore della vita, farsi dire i propri hobby e le proprie passioni”.

L’iniziativa della quale abbiamo accennato, è iniziata ormai sei anni fa, partendo da un video di pochi minuti con una sana leggerezza, rifacendosi ad i più noti salotti televisivi già esistenti. Il tratto distintivo, la chiacchiera ed il dialogo. A far da apripista all’esperimento, sono stati tre amici di infanzia, poi nel prosieguo tutta una serie di video, interviste ironiche caratterizzate da intelligenza senza scadere nella banalità. Tutto il materiale, è visibile sul canale youtube, che può contare su oltre 140mila visualizzazioni.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO