Palermo: un uomo che non vede il figlio da 12 anni, è salito ieri mattina sul tetto dell’Istituto delle Croci

VESTITO DA SPIDERMAN

0
440

Ieri mattina, un uomo provato dalla disperazione di non poter più vedere il figlio da diverso tempo, ha messo in atto un singolare gesto, travestito da Spiderman è salito sul tetto dell’Istituto delle Croci. La sua presenza, ha addirittura creato panico e confusione in via Libertà a Palermo. Erano circa le 7.30, quando si è arrampicato su una impalcatura posta nelle vicinanze del Giardino inglese.

Immediato, è stato l’intervento delle forze dell’ordine rappresentate dalla Polizia di Stato, così come dai vigili del fuoco. Il personale in divisa, lo ha persuaso a scendere dal ponteggio. Il protagonista di questa iniziativa, non nuovo ad episodi del genere è il 51enne palermitano Nando Sandovalli. Non ha rapporti, dunque neanche possibilità, di poter frequentare il minore. Per lui la giornata del 19 ottobre rappresenta un triste anniversario, sono infatti 12 gli anni trascorsi dall’ultima volta in cui vide il bambino, quando i giudici dichiararono decaduta l’allora patria potestà che fino a quel momento esercitava. Da quegli istanti, sono iniziate le sue battaglie giudiziarie.

Compiendo quel che ha fatto, nella mattinata delle trascorse 24 ore, ha semplicemente voluto attirare l’attenzione. Lo scorso 29 luglio, Gabriel ha compiuto 19 anni e vive con la madre (alla quale a suo tempo venne affidato) ed i nonni materni.

Sandovalli comunque, continua a combattere tutti i giorni, molte sono state le sue proteste in questi anni; su Facebook ha aperto una pagina che si chiama: “La Storia di Gabriel” nella quale spiega in ogni dettaglio le proprie vicende personali e giudiziarie.

Alla domanda rivoltagli, se avesse avuto paura salendo in cima, ha risposto: “no, ho avuto soltanto qualche vertigine e un pò di disagio nel percorrere un muro di soli 50 centimetri circa”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO