Ischitella (Foggia): Nicolina Pacini, la ragazza 15enne in ospedale da ieri, è morta questa mattina verso le 7 [Video]

DOPO IL COLPO DI PISTOLA, SPARATOLE DA ANTONIO DI PAOLA (IL 37ENNE EX COMPAGNO DELLA MADRE) CHE SUCCESSIVAMENTE SI E' SUICIDATO

0
737

Questa mattina, verso le ore 7, Nicolina Pacini la 15enne di Ischitella (FG) è morta dopo che ieri è stata attinta in pieno volto da un colpo di pistola che le è stato esploso da parte dell’ex compagno della madre, il 37enne Antonio Di Paola che subito dopo l’episodio si è suicidato con la stessa arma una calibro 22. Il decesso di Nicolina è avvenuto a causa di un arresto cardiaco, durante il suo ricovero agli ospedali riuniti di Foggia.

Di Paola, ha raggiunto la ragazza in via Zuppetta, un vicolo che si trova nei pressi della fermata dei bus che portano a Vico del Gargano dove la minore frequentava la Scuola. L’intento dell’uomo, era quello di conoscere dove si trovasse la sua ex congiunta Donatella Rago, trasferitasi in Toscana dopo aver presentato almeno due denunce contro di lui ed essersi allontanata per non stargli vicino a causa della sua violenza.

Donatella, non si è data pace nel momento in cui ha appreso la notizia, si è sfogata prima su Facebook e poi con i giornalisti ed ha riferito di essere preoccupata per la figlia, perchè temeva cosa volesse fare Antonio sapendo che era quello il suo scopo.

Inoltre, ha affermato: “sapeva che la bimba andava a Scuola e come. Io ho anche litigato al telefono con mia figlia, ma mi ha risposto chiesto se si fosse dovuta segregare in cosa forse”.

Il padre della vittima ed ex marito della Rago, ha invece specificato che l’esecutore del grave fatto di sangue minacciava tutta la famiglia.

Nel video che segue, tratto da “Mattino Cinque”, le dichiarazioni di Donatella Rago.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO