La Polizia di Stato arresta il responsabile, di una clonazione di carte di credito e della manomissione di uno sportello bancario

DI NAZIONALITA', BULGARA

0
271

Per descrivere una operazione giudiziaria decisiva, la Questura che rappresenta le forze dell’ordine intervenute in questo caso lo spiega in un comunicato.

Apponeva un sofisticato congegno su uno sportello bancario per captare i codici delle tessere bancomat e poi clonarle: “questa l’attività scoperta dai poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taormina conclusasi ieri con l’arresto di un cittadino bulgaro”.

“Un quarantenne, è stato colto in flagranza di reato dagli operatori di polizia grazie ad un’attività di appostamento. Si avvicinava allo sportello con fare sospetto e una volta prelevato il congegno veniva prontamente bloccato dai poliziotti”.

“Si procedeva alla perquisizione del suo alloggio e all’interno insieme ad un computer ed ad uno smartphone venivano trovate complesse apparecchiature elettroniche verosimilmente legate all’attività illecita messa in atto dal predetto. E’ stato giudicato stamane, con rito direttissimo dall’A.G. competente prontamente informata dell’accaduto”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO