Arresto dei Carabinieri a Tortorici

Non rispetta l’affidamento in prova e per lui si aprono le porte del carcere

0
189
BLANCO-VINCENZO

A conferma della capillare presenza dell’Arma sul territorio, coniugata all’impegno e alla professionalità che quotidianamente i Carabinieri dedicano al servizio del cittadino per il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, nonché alla prevenzione e repressione dei reati in genere, ha portato la Compagnia di Sant’Agata di Militello ad eseguire un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti (ME), nei confronti di Blanco Vincenzo, 38enne di Tortorici (ME).

Il provvedimento trae origine da un’attenta e scrupolosa attività d’indagine condotta dai militari della stazione Carabinieri di Tortorici, che documentavano, grazie a predisposti servizi di osservazione e controllo, le reiterate trasgressioni alle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria commesse dal Blanco, mentre era sottoposto alla misura alternativa alla detenzione dell’affidamento in prova al servizio sociale.

L’uomo, non curante del provvedimento a suo carico, violava ripetutamente e con estrema spregiudicatezza gli obblighi che era tenuto a rispettare. Al Blanco, infatti, era stata comminata una sanzione penale che consentiva al condannato di espiare la pena detentiva inflitta, o comunque quella residua, in regime di libertà assistita e controllata.

L’applicazione dell’affidamento permetteva, da un lato di far venir meno ogni rapporto del condannato con l’istituzione carceraria e, dall’altro comportava l’instaurarsi di una relazione di tipo collaborativo con l’ufficio di esecuzione penale esterna. A questo fine era stato elaborato un programma di trattamento individuale, che declinava le attività che il reo doveva svolgere, gli obblighi e gli impegni cui doveva attenersi ed i controlli cui era sottoposto.

I Carabinieri, svolte le formalità di rito, traducevano l’arrestato presso la Casa Circondariale di Barcellona P.G. (ME) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO