Palazzo Zanca: illustrata oggi nel Salone delle Bandiere, la “Customer Satisfaction”

0
190

Un importante servizio, è stato presentato oggi presso la casa municipale di Messina, che attraverso l’Ufficio stampa lo descrive così: “nel corso di una conferenza stampa che si è svolta oggi a Palazzo Zanca, l’assessora con delega ai Servizi al Cittadino, Nina Santisi, il segretario generale/direttore generale, Antonio Le Donne, e il dirigente del Dipartimento competente, Natale Maurizio Castronovo, insieme alle funzionarie comunali, Gabriella Leone e Daniela Catanoso, hanno illustrato l’avvio dell’indagine on-line sulla soddisfazione del cittadino che in qualsiasi forma usufruisce dei servizi del Comune ed attraverso la compilazione di un questionario esprime il suo gradimento”.

L’assessora Santisi, ha evidenziato: “la partecipazione all’indagine è rivolta ai cittadini che in qualsiasi forma, via mail, telefono o sportello, usufruiscono o entrano in contatto con gli uffici o i servizi dei vari Dipartimenti comunali. L’iniziativa, in ottemperanza a quanto disposto dalla direttiva del ministro della Funzione Pubblica sulla rilevazione della qualità percepita dai cittadini, ha l’obiettivo di verificare il grado di soddisfazione dell’utenza sulla qualità delle attività e dei servizi erogati dal Comune attraverso modalità interattive”.

“Ogni cittadino o dipendente del Comune, col proprio computer, tablet o smartphone, collegandosi al sito istituzionale www.comune.messina.gov.it, troverà sull’homepage, nella sezione -Servizi online-, un click con la scritta -Indagine sulla Soddisfazione dell’Utente-. Ciò gli consentirà di accedere facilmente al breve questionario. Dal primo ottobre sarà responsabilità e compito dei cittadini, attraverso la compilazione responsabile del questionario, dare la possibilità all’Amministrazione comunale di individuare i settori su cui intervenire per migliorarne la qualità”.

L’iniziativa aiuterà quindi l’Amministrazione ad eventuali azioni di miglioramento nei diversi settori e si inquadra nelle misure organizzative di sistema sui controlli interni, il cui regolamento è stato approvato con deliberazione consiliare n° 2/C del 10/01/2013 successivamente pubblicata all’Albo Pretorio online. Con determina n° 220 del 19/10/2016 il direttore generale Le Donne ha organizzato concretamente tutto il sistema dei controlli interni, dividendolo in sei sezioni con altrettanti gruppi di lavoro: “1) il controllo successivo amministrativo di regolarità amministrativa e contabile, 2) il controllo di gestione, 3) il controllo strategico, 4) il controllo sugli equilibri finanziari, 5) il controllo sugli organismi gestionali esterni e sulle società partecipate non quotate con i sottogruppi delle attività istituzionali delle partecipate ed erogazione dei servizi, e delle risorse umane, 6) ed il controllo della qualità dei servizi erogati”.

Il direttore generale Le Donne, ha spiegato: “quest’ultima sezione presentata oggi è quella dove culmina il lavoro degli altri cinque controlli in quanto avviene il contatto diretto col cittadino, che rappresenta il fine essenziale e principale dell’attività svolta dalla Pubblica Amministrazione”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO